Francesco Tavano, due goal alla Juve Stabia per l’assalto ai play-off ed alla classifica marcatori

Non si ferma il peperino casertano che non nasconde i suoi obiettivi stagionali



Francesco Tavano dell'Empoli
Francesco Tavano dell’Empoli

Francesco Tavano inserisce altri due tasselli nel puzzle della stagione della rinascita. Nel turno infrasettimanale della Serie Bwin, il fantasista dell’Empoli ha realizzato una nuova doppietta, nella sfavillante vittoria per 5-0 della squadra toscana contro la Juve Stabia. Le reti del peperino casertano, siglate al 36’ ed al 68’, hanno reso più rotondo il passivo ai danni degli stabiesi di mister Piero Braglia, surclassati anche dalla doppietta del talento Riccardo Saponara e dal sigillo conclusivo di Massimo Maccarone. Un’affermazione importantissima per il club del presidente Fabrizio Corsi che vede diminuire il distacco dalla terza posizione, attualmente occupata dal Verona. Al momento sono sei i punti di distacco dai veneti, i quali per lunghi tratti della stagione avevano preoccupato la truppa di Maurizio Sarri sul possibile annullamento dei play-off. La normativa, infatti, prevede che la fase post-season venga annullata, qualora ci siano dieci o più punti di distacco tra la terza e la quarta classificata. Un rischio che Maccarone & soci stanno cercando di evitare in tutti i modi, intenzionati a rompere le uova nel paniere degli uomini di Mandorlini. La rimonta dell’Empoli ha sempre più le sembianze di Francesco Tavano, il campione nato a Santa Maria Capua Vetere che, da quando ha recuperato dall’infortunio, ha ridato vigore alla squadra che sta viaggiando sulle ali dell’entusiasmo. Ed è lo stesso veterano, bandiera da sempre della cittadina empolese, a giovare di questa sua riscoperta giovinezza. All’alba dei suoi 34 anni appena compiuti, egli sta stracciando i suoi record passati. Mai gli era accaduto di siglare 18 goal in sole 31 gare, per cui sta per traballare anche il suo record personale di 24 reti  in una sola stagione (in 42 presenze) realizzato con il Livorno nel 2008-2009. Intanto, gli manca una rete per eguagliare il suo record con la maglia dell’Empoli, avendo concretizzato ben 19 reti annuali in ben tre stagioni con indosso la maglia azzurra, nel 2004-2005, 2005-2006 e lo scorso anno. Un rendimento sotto porta incredibile, che lo sta esponendo come primo inseguitore del capocannoniere della cadetteria, quel Matteo Ardemagni del Modena che ha realizzato 20 sigilli e che lo distanzia di due sole marcature: stesso discorso che vale per Simone Zaza dell’Ascoli, Marco Sansovini dello Spezia e Daniele Cacia del Verona.  Una doppia possibilità concreta, quella di raggiungere i play-off e vincere la classifica marcatori, che stuzzica il cecchino di Macerata Campania, voglioso di regalare qualcosa di grande alla piazza toscana ed a se stesso, ennesimo obiettivo di una carriera vissuta sempre ad alti livelli.