Clan in rosa, la parola al tecnico Paolisso

Le ragazze del Clan

Continua la fase di preparazione anche per la compagine femminile del Clan Santa Maria Capua Vetere in vista della prossima Coppa Italia di rugby seven in rosa. Le ‘pioniere’ in questa stagione sono state affidate a Vincenzo Paolisso, fino allo scorso anno tecnico della squadra maschile seniores di Serie C. Le gialloblù si pongono l’obiettivo di migliorare l’undicesimo posto della scorsa stagione quando arrivarono alle finali elite della kermesse tricolore, vinta poi da L’Aquila. Nel campo femminile in Campania non ci sarà più il Salerno Rugby, in quanto alcune ragazze non hanno più continuato l’attività ed altre si sono trasferite al Torre del Greco, ma secondo indiscrezioni ci sarà anche il temibile Benevento che disputerà anche la Coppa Italia VII. In più a completare il quadro del raggruppamento campano ci sono le Eagles Cimitile, incognita in quanto neonato team dell’agro nolano, che in campo maschile vedrà proprio mister Paolisso come vice di Enzo Fico, nonché allenatore della mischia: “Probabilmente anche giocatore, però, come trequarti”, afferma il tecnico delle ‘pioniere’. Tornando al Clan in rosa, Tol e compagne stanno lavorando seriamente sia in campo, anche sotto la supervisione del dirigente Antonio Concilio, sia fuori cercando di reclutare altre ragazze disposte ad abbracciare la filosofia del mondo della palla ovale. “I risultati si sono già visti – spiega Paolisso – in quanto il numero delle atlete sul campo è già cresciuto ed è tutto merito di queste ragazze che meritano tutto il bene possibile”. Paolisso sa già quale sarà la strada da percorrere in questa stagione. “Dovremmo definire meglio i ruoli in squadra – continua il tecnico sammaritano – e lavorare molto sull’aspetto psicologico, perché ci sono ragazze molto valide, ma che probabilmente non conoscono il proprio potenziale reale. Quest’anno sarà un anno di crescita anche per me e cercherò di concentrarmi anche su dinamiche esterne al rugby e lavorare su quelle di gruppo. Logicamente incentrerò molto sul gioco il lavoro in settimana se i numeri me lo permetteranno. Ma voglio che quest’anno la ragazze diano il massimo per cercare di arrivare alle finali e migliorarsi. Il Benevento? E’ di un altro pianeta, si capisce, ma non è un male per le ragazze. Potranno confrontarsi – conclude Paolisso – con una squadra da cui ci sarà molto da imparare”. Intanto la compagine gialloblù si continuerà a riunire per 4 volte a settimana, in attesa delle prime amichevoli che potrebbero già giocarsi a fine mese.

Il tecnico Vincenzo Paolisso