Il Setterosa non c’è, la Cina si giocherà il quinto posto



Il Setterosa in difesa (foto B. Maragioglio)

Il Setterosa si giocherà il settimo e penultimo posto con la Gran Bretagna nel torneo di pallanuoto femminile. Le ragazze di Conti, campionesse d’Europa, vengono battute dalla Cina (vice campione del Mondo) nella semifinale per il quinto posto 14-10. altre 4 reti per la Di Mario, in gol anche la Abbate. Sono stati tantissimi i fattori che hanno influito sulla prestazione globale dell’Italia a questi giochi olimpici. Le italiane hanno ancora in testa il recupero con tanto di vittoria degli USA nei quarti di finale e le cinesi scappano sul 7-2 prima di vedere una minima reazione azzurra (7-4) per poi allungare sul 10-4, con la Gigli che almeno para il rigore alla Ma. Le azzurre, orfane di Conti, affidate a Monica Vaillant, faticano ma dopo due quarti conclusi con un doppio 2-5, impattano nel terzo parziale, per poi imporsi 4-2 nel quarto e ultimo tempo con le ragazze di coach Jane con i remi in barca e con Gorlero al posto di Gigli tra i pali.

Italia-Cina 10-14
Italia: Gigli, Abbate 1, Casanova 1, Radicchi 1, Pelle, Lapi, Di Mario 4 (2 rig.), Bianconi 1, Emmolo 2, Rambaldi, Cotti, Frassinetti, Gorlero. All. Vaillant in sostituzione dello squalificato Conti.
Cina: Yang, Teng 2, Liu, Yujun Sun 1, He, Yating Sun 3, Song 2, Gao, Yi Wang 2, Ma 2, Huizi Sun, Zhang 2, Ying Wang. All. Jane.
Arbitri: Dreval (Rus) e Bervoets (Ned).
Delegati Fina: Firoiu (Ger) e Ibern (Esp).
Note: parziali 2-5, 2-5, 2-2, 4-2. Uscite per limite di falli Gao (C) a 6’44” del terzo tempo e Yi Wang (C) a 0’53” del quarto. Gigli (I) ha parato un rigore a Ma nel secondo tempo sul 4-9. Gorlero ha sostituito Gigli dall’inizio del quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 4/9, Cina 5/9. Spettatori 3000 circa.