Londra: niente da fare per Falco nello skeet

Ennio Falco, fuori dalla finale di skeet

Si ferma a 2 piattelli dalla finale l’avventura di Ennio Falco nello skeet alle Olimpiadi di Londra 2012. Il capuano, medaglia d’oro ad Atlanta 1996 e alla sua quinta partecipazione ai Giochi, si ferma a 118, conquistando un tredicesimo posto (meglio di Pechino e Sidney, all’epoca fu quattordicesimo). Entrato col nono posto nel ranking nella seconda qualifica dopo il 71/75 di ieri nelle prime 3 serie di tiri il tiratore di Sant’Angelo in Formis lascia il passo all’altro italiano in gara, il 32enne sassarese Luigi Lodde, che è quinto con 120 piattelli colpiti e in finale per il rotto della cuffia. Tre serie da 24 e due da 23 per Falco per un totale di 118/125 nella gara della Royal Artillery Barracks. Primo nella classifica l’ americano Hancock con 123/125, seguito dal danese Golding con 122 piattelli centrati. La vittoria per Falco era già essersi qualificato per la sua quinta Olimpiade, nonostante questo risultato il palmares dello skeetista capuano resta sempre di tutto rispetto. Per quanto riguarda i casertani è il terzo (su 8) a tornare a casa a bocca asciutta.