Tra Cervinara e Sessana termina 0-0 la semifinale d’andata di Coppa Italia

Match che si prospetta scoppiettante tra due seconde,i padroni di casa del Cervinara

 

Tifosi Sessana

Vittoria mancata per la Sessana che al “Canada” di Cervinara va vicina alla vittoria,ma tanta sfortuna e qualche errore arbitrale non aiutano i gialloblù. Match che si prospetta scoppiettante tra due seconde,i padroni di casa del Cervinara,a soli tre punti dai rivali del Montesarchio nel Girone C, e la Sessana,distante quattro lunghezze dalla Qualianese nel girone A. Nei primi quindici minuti le due squadre si studiano con poche emozioni esclusa quella di Antonio Pastore che prova un colpo di tacco nell’area,ma Maglione blocca senza alcun pericolo. Ancora la Sessana che prova a macinare gioco sulle fasce,ma sono le tre punte ad infastidire la difesa biancoazzurra: Caterino al 23’ ci prova,ma la palla termina fuori; ancora il bomber gialloblù al 27’ dà l’illusione del goal,ma la palla non entra. Occasioni su calcio piazzato,tante i palloni che scorrono davanti alla retroguardia di casa che con l’esperto Mainolfi allontana. Sussulto del “Cervo” allo scadere della prima frazione con Loffredo che appena entrato nell’area piccola scaglia un pericoloso sinistro che termina di poco a lato. Mister Esposito cerca di mischiare le carte inserendo Magliulo per uno spento Martone,ma in campo c’è solo la Sessana. Splendida la risposta in angolo di Maglione sul tiro di Pastore che già pregustava il goal. Assurda la chiamata del direttore di gara al 50’ quando annulla senza motivo il goal di Mario Quintigliano che salta indisturbato in area di rigore su calcio d’angolo dalla sinistra smorzando l’urlo in goal ai tifosi gialloblù. La tifoseria di casa prova a spingere i propri beniamini in avanti,ma la Sessana pressa alto e recupera palloni su palloni. Al 70’ Caterino dopo un errore in uscita dell’estremo difensore di casa prova un pallonetto,sfera che rimbalza davanti alla linea e termina a lato dove neanche Prassino può arrivare. Ancora il numero uno di casa blocca gli attacchi avversari,ancora su Caterino,poi su Forte, dagli sviluppi di un calcio d’angolo dalla sinistra,tutto questo alla mezz’ora. E’ un assedio gialloblù,ma la sfortuna di questi tempi non aiuta gli uomini di Mister Quintigliano che vede il pallonetto di Caterino terminare al lato dopo un rimbalzo iellato. La squadra di casa si arrocca tutta in difesa per mantenere il pareggio e viene salvata dal direttore di gara. Allo scadere del 90’ bel destro di Caterino,pallone che sbatte alla base del palo interno e sfera che entra,ma Pane fa continuare incredibilmente. Ultimo sussulto al 93’quando Prassino tocca appena con il piede un invitante cross di Ardone,ma il pallone quest’oggi non vuole proprio entrare. Tra quindici giorni il ritorno a San Castrese che sarà sicuramente pieno per spingere i Leoni gialloblù in una meritata finale,ma il Cervinara venderà sicuramente cara la pelle.

 

CERVINARA:Maglione ,Cioffi (57’Morcone), Marro, Mainolfi E, Mainolfi D, Regione, Ruotolo, Tramontano, Martone(46’Magliulo), Miele, Loffredo (61’Petella). All. Esposito.

SESSANA: D’Auria, Antinucci, Calenzo, Quintigliano Chr, Forte, Ardone, Caterino, Imparolato, Pastore Arm(60’Asciolla),Quintigliano M,Pastore Ant(64’Prassino). All.Quintigliano Carm.

ARBITRO:Pane di Napoli

AMMONITI:Cioffi,Regione,Martone,Mainolfi E,Magliulo(CERV);Pastore Ant(SES).

Marcello Librace