Pugilato: presentata la 3^ tappa delle world series

L'evento si svolgerà il 2 dicembre al Palamaggiò

I pugili con il Presidente Zinzi

“Avere una tappa delle World Series sul proprio territorio è una grande occasione per la provincia di Caserta”. Così ha esordito il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, in occasione della conferenza stampa di presentazione della terza tappa delle World Series di pugilato, evento che avrà luogo al “Palamaggiò” di Castel Morrone il prossimo 2 dicembre. Nella Sala Giunta della Provincia a presentare l’evento, al fianco di Zinzi, il presidente provinciale del Coni, Michele De Simone, e i grandi campioni del team “Dolce & Gabbana – Thunder Milano”, ovvero i marcianisani Clemente Russo e Domenico Valentino,  accompagnati dall’allenatore del team (e ct della Nazionale di pugilato) Francesco Damiani.  In sala anche l’altro pugile di Marcianise, Vincenzo Mangiacapre, e Angelo Musone, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984 e marcianisano doc. Accanto a loro anche Luciano Cotena, titolare della società “Eventualmente”, responsabile dell’organizzazione dell’evento e Sabrina Ippoliti, responsabile marketing del team “Dolce & Gabbana – Thunder Milano”
C’è grande attesa per la performance del team “Dolce & Gabbana – Milano Thunder”, che rappresenta l’Italia nelle World Series. Il 2 dicembre al “Palamaggiò” la squadra sfiderà l’Astana Arlans, formazione del Kazakistan. Nel team milanese, allenato da Francesco Damiani, militano ben quattro pugili casertani (Clemente Russo, Domenico Valentino, Raffaele Munno e Vittorio Jahin Parrinello) e uno napoletano (Vincenzo Picardi).
L’evento ricopre un’importanza particolare, in quanto costituisce l’unica tappa della regular season delle World Series che il team “Dolce & Gabbana – Milano Thunder” disputa lontano dal “Forum” di Assago. Ciò rappresenta un doveroso omaggio nei confronti della Campania e, in particolare, della provincia di Caserta, terra di eccellenti tradizioni pugilistiche, che da sempre esprime grandi campioni.
Gli atleti del team pugilistico milanese saranno a Caserta a partire da sabato prossimo per effettuare delle iniziative di promozione dell’evento. In particolare, domenica saranno al “Palamaggiò” in occasione del match di basket che vedrà opposte la Pepsi Juvecaserta e l’Armani Jeans Milano. Mercoledì prossimo, poi, Russo e compagni saranno allo stadio San Paolo di Napoli, dove promuoveranno l’evento in occasione della partita tra gli azzurri di Mazzarri e la Juventus.
“Il pugilato – ha aggiunto Zinzi – ricopre un’importanza enorme sotto il profilo sociale ed educativo. Marcianise è la capitale mondiale del pugilato e con la convenzione che abbiamo firmato recentemente con la Polizia di Stato consentiremo al gruppo sportivo delle Fiamme Oro di radicarsi ancor di più in città e nella provincia di Caserta”. Zinzi, poi, è tornato su Clemente Russo, che il presidente della Provincia vedrebbe bene come portabandiera della Nazionale azzurra alle Olimpiadi di Londra 2012: “Quando ho proposto Russo come portabandiera – ha aggiunto – sapevo che Clemente aveva già ricoperto questo ruolo nella cerimonia di chiusura alle Olimpiadi di Pechino del 2008. Penso che potrebbe benissimo fare il portabandiera nel corso della cerimonia di apertura a Londra, perché ha grande talento ed è estremamente comunicativo”. Zinzi, infine, ha annunciato la volontà di seguire i casertani impegnati alle Olimpiadi: “Saremo a Londra – ha detto – per sostenere i nostri campioni”.
“Sono felicissimo di combattere nella mia terra – ha detto Clemente Russo – e mi aspetto una grande rispetto da parte del pubblico del Palamaggiò. Saranno in tanti a seguirci da Marcianise e dall’intera provincia di Caserta. Sono onorato della proposta che ha avanzato il Presidente Zinzi, che mi vedrebbe molto bene nel ruolo di portabandiera a Londra. Di questo lo ringrazio pubblicamente. So che ci sono molti atleti che, dal punto di vista dei risultati, meriterebbero più di me di ricoprire questo ruolo. Senza dubbio – ha concluso Russo – il Presidente Zinzi avrà apprezzato anche le mie doti di comunicatore e forse anche questo ha contribuito ad indicare la mia persona”.
“La tappa delle World Series al Palamaggiò – ha spiegato il presidente provinciale del Coni, Michele De Simone – rappresenta un motivo di grande soddisfazione per la provincia di Caserta, che, dal punto di vista sportivo, è terra di eccellenze. Infatti, al momento già possiamo contare su 6 atleti qualificati alle prossime Olimpiadi di Londra 2012”.