Serie D: Francavilla con l’Internapoli, Campania-Turris da brividi

La dodicesima giornata si apre con l'anticipo Ischia-Casertana, missione riscatto per il Brindisi

Vincenzino Cosa della Turris

La Serie D entra nel secondo terzo del campionato (12° Giornata di 34 partite complessive) ed il turno prevede subito due anticipi  interessantissimi al sabato: Ischia-Casertana ed Internapoli-Francavilla. Il derby campano d’alta quota verrà teletrasmesso da RaiSport in diretta, ed è una gara che merita tale interesse e tale spettacolo: son le due squadre più forti del Girone con la ciliegina del Capocannoniere del Girone Rosario Majella! Al Mazzella si prevede un pienone (purtroppo senza tifosi casertani). L’ex Sarli confessa che non sarà una partita come le altre.Noi ci limitiamo a dire che è una partita da tripla in cui potrà esser decisivo il fattore campo. In contemporanea –ed a pochi chilometri di distanza- gioca la capolista Francavilla reduce dalla bella prova vittoriosa contro il Brindisini: al Nuvoletta i Lucani puntano al successo con il loro gioco spumeggiante e concreto per proseguire la marcia solitaria in vetta alla classifica e magari allungare sul Nardò impegnato contro un Trani che, sebbene privo di Artiaco e Campo, ha dichiarato che punta a fermare la corsa dei leccesi. Determinatissimo alla vittoria è anche il Grottaglie del ritrovato Giancarlo Lenti che, dal suo arrivo, sta riportando i pugliesi in carreggiata: certo la Viribus Unitis non starà a guardare tanto più che si gioca a Somma ma il pronostico pare favorevole ai ragazzi di Mister Pizzonia. Anche Martina-Real Nocera è gara di metà classifica: spesso tali gare, con sommo disappunto della tifoseria che si attende sempre una gara combattuta e “vera”, finiscono col diventare scialbe ed incanalate verso il punticino a testa per tirar a campare e muovere la classifica. In più i tarantini saranno privi dell’argentino Chiesa e del capitano Gambizza entrambi squalificati. Gaeta – Casarano è l’ultima spiaggia per i laziali in questa sfortunata stagione ed i numeri parlano chiaro: con sette reti i biancorossi hanno il peggior attacco del girone e senza gol non si vincono le partite. D’altro lato i leccesi di reti ne han messe a segno soltanto nove : 0-0 e tutti contenti? Vedremo. Una bella partita, tutta da vedere, al “Dietro la Vigna”: le due squadre –particolarmente l’undici di mister Rosario Campana – sanno esprimere un buon gioco. La Turris, nonostante i denari spesi, non è ancora riuscita a stabilirsi nelle zone alte dove invece il Campania è stabilmente dall’inizio del torneo. Impossibile fare un pronostico, consigliabile recarsi a Piscinola e gustarsi “de visu” la partita. La Sarnese delle meraviglie va a Matera dove spera di trovare una vittoria esterna –solo uno il successo fuori dallo “Squitieri” e soli cinque punti esterni- che non è impossibile considerando il valore tecnico ed i risultati fin qui ottenuti dai lucani. E chiudiamo proprio con un’ altra lucana: l’Angelo Cristofaro di Oppido che gioca a Brindisi. Nella Città pugliese è successo un po’ di tutto –e la vicenda è ben lungi dal dirsi conclusa- ed è persino inutile provar a raccontare i fatti: chi lo ha fatto ha rimediato figure barbine perché immediatamente smentito dai fatti. Peggio per chi, freneticamente, cerca scoop “clamorosi” ed in “esclusiva”. Alla prossima!