L’esperienza belgradese di Enzo Iodice col fenomeno Cavic

Milorad Cavic a Pechino 2008

Ancora nel team dell´ADN Swim Project di Andrea Di Nino per la preparazione alle Olimpiadi di Londra. Ancora a curare i muscoli degli assi del nuoto ed, in particolar modo, del fenomeno serbo Milorad Cavic, ex primatista mondiale sui 100 delfino e argento mondiale (Roma) ed olimpico (Pechino). Continua l´incessante lavoro del fisioterapista casertano Enzo Iodice da poco rientrato a Caserta dopo un summit a Belgrado con gli atleti del team: «Da agosto lavoriamo moltissimo su un programma di trattamento curativo e preventivo per la schiena di Milorad Cavic  sulla stessa distanza. L´ultimo risultato importante in ordine cronologico è stato il 3° posto sui 100 a Mosca in World Cup ad ottobre scorso. La notizia ha rilievo non solo per il bronzo ottenuto, quanto per il fatto che abbia stampato un ottimo tempo ed abbia messo le mani davanti al campione plurimedagliato Michael Phelps mentre l’oro se l´è aggiudicato il “nostro” Evgeny Korotishkin. La mia presenza a Belgrado è stata importante osservare “live” Milorad; era importante vedere la sua nuotata, la sua postura, i suoi adattamenti e compensi post mondiali di Shangai del luglio scorso, per la pianificazione del programma personalizzato in acqua, palestra ed in ambulatorio. Sono stati due giorni intensi con l´intero staff per l´analisi delle disfunzioni di movimento che riguardano la nuotata del campione serbo; visualizzazione dei sui video subacquei e confronti sia con la sua stessa nuotata pre e post operatoria; valutazione posturale a secco dei suoi “punti critici”; valutazione con il preparatore atletico Matteo Giunta degli esercizi più idonei da proporre all´atleta; valutazione risonanze magnetiche ed analisi del sangue; confronto sui risultati di test isocinetici; confronto con lo specialista biomeccanico sull´individuazione delle problematiche riguardanti la nuotata dell´atleta serbo. E´ stata anche l´occasione per fare un meeting con tutto la staff ADN: coach Andrea Di Nino, il preparatore Matteo Giunta ed il team manager Marco Satri a sfondo multidisciplinare improntato sulla condivisione e sulla proposizione di tutto quanto possa migliorare le condizioni dell´atleta, la sua forma ed il suo fisico, in prospettiva delle Olimpiadi londinesi, il tutto avvenuto in un avveniristico e modernissimo impianto sulle rive del Danubio, il `Milan Gale Muskatirovic´ nel quartiere Dorcol di Belgrado». Questi i principali risultati ottenuti nel 2011 da parte di A.D.N: Mondiali: 2 finali conquistate. All African Games: 4 medaglie conquistate (Jason Dunford – 2 ori, 2 argenti). World Cup (Dubai, Mosca, Berlino): 15 medaglie (Jason Dunford – 3 ori, 1 bronzo, Korotyshkin – 2 ori, 2 argenti, 3 bronzi, con miglior prestazione mondiale nei 100 delfino, Sergey Fesikov – 1 oro, Vitaly Melnikov – 1 argento, Milorad Cavic – 2 bronzi).