Sala stampa Gladiator – Savoia

Tifosi Gladiator

A fine gara il direttore sportivo Simonetti dichiara: “Abbiamo fatto una bella partita battendo la capolista. Sono sicuro che i per il campionato oltre al Gladiator e Savoia, concorreranno anche San Nicola e Carano. C’è ancora da lavorare, però a piccoli passi arriveremo lontani. Il calcio va preso con le molle, a Procida per esempio meritavamo la vittoria ma così non è stato. In questi campionati è difficile vedere una squadra che gioca come noi, e i meriti vanno anche al mister che sta lavorando benissimo”.  Contento il presidente Lazzaro Luce, che dichiara: “E’ stato un giorno di festa, peccato per l’assenza dei tifosi ospiti, non dipesa da noi, ma dal prefetto. Vittoria netta che poteva finire con un risultato più ampio, infatti abbiamo fallito altre due o tre palle gol. Vitiello ha dimostrato di dare ritmo e gioco alla squadra”. Uno degli artefici di questa vittoria, il mister dei sammaritani Macera: “Un’ottima gara, giocata con alti ritmi. Il primo tempo è stato a senso unico. Molti ci accusano di specchiarci tanto, io penso che nel calcio bisogna dare spettacolo, perché ci sono tifosi che pagano il biglietto, e credo che noi lo stiamo facendo segnando tre o quattro gol a partita. Abbiamo giocatori di qualità, contro il Savoia abbiamo vinto e convinto. Non va bene, però, l’assenza dei tifosi ospiti. Non penso che abbia influito ciò, perché in campo il tifoso non può dare niente. Ci siamo ripresi dopo la sconfitta immeritata di Procida, perché meritavamo di vincerla 15-2. Anche oggi abbiamo concretizzato quattro delle quindici palle gol che abbiamo avuto. Il nostro obiettivo resta vincere il campionato. Complimenti ai ragazzi che sono in ottima salute”. Uno dei migliori in campo quest’oggi è stato il centrocampista Giovanni Bizzarro, un gol e due assist per lui “Non mi aspettavo una partita del genere. Il match lo abbiamo preparato benissimo durante la settimana ed abbiamo rispettato il pronostico. Come ho avuto modo di ribadire in settimana, il campionato è ancora lungo”. Interrogato su quanto abbia influito l’assenza del pubblico ospite Bizzarro chiarisce: “Il sostegno del pubblico è importante, ma se il Gladiator sarà questo per tutto il campionato, sarà molto difficile batterci”. Contro il Savoia, anziché essere schierato da attaccante esterno, Bizzarro ha occupato il ruolo di terzo centrocampista, e chiarisce “Ho giocato tre anni da centrocampista esterno, però in entrambi i ruoli (centrocampista e attaccante), mi trovo bene. Sono a disposizione del mister, e sarà lui a decidere se merito di scendere in campo e in quale posizione”. Infine il team manager nerazzurro Fumo “Grande partita contro una squadra forte. Il risultato è stato giusto, con questi tre punti, ci siamo portati ad una sola lunghezza dalla vetta, quindi abbiamo riaperto il campionato”.