Sarnese-Casertana, l’amarcord di Pirozzi

Egidio Pirozzi

Sarnese-Casertana sarà amarcord per tre. Per Giampaolo Parisi che fino allo scorso maggio ha indossato la casacca rossoblù. Non ci sarà Olcese perché squalificato mentre sarà regolarmente in panchina pronto a giocare uno scherzetto ai falchetti Egidio Pirozzi. L’attuale allenatore dei granata ricorda con rammarico la stagione 2000-2001 che avrebbe potuto regalare molte più soddisfazioni. “Arrivammo  in sei dalla Puteolana che l’anno prima vinse il campionato. Mister Urbano in panchina e Nicola Pannone come ds. C’erano tutti i presupposti per fare bene. Grande entusiasmo alla presentazione con 5000 persone entusiaste. Sulla carta probabilmente la più forte squadra non solo del girone ma di quegl’anni. Purtroppo non ci diedero tempo per ottenere i risultati e il progetto fallì. Tanti rimpianti anche da parte mia perché in ritiro mi infortunai, poi non mi ripresi al 100% e non diedi quanto avrei potuto. Altri tempi ma sostanzialmente bei ricordi perché ogni calciatore ha sempre sognato di giocare in una piazza come Caserta”. Tornando al presente, quello di domani sarà un match particolarmente delicato e Pirozzi ne è consapevole: “Momenti differenti per le due squadre: a noi non ne va bene una tra infortuni, squalifiche ed errori commessi. Loro arrivano lanciatissimi nonostante l’eliminazione dalla Coppa Italia. Perciò mi aspetto una grande prova dai miei perché solo dando più del massimo potremo fermare la Casertana”. Con Olcese e Mustone out per squalifica, rischia di non esserci anche Gerardo Alfano. L’ex Marcianise e Cavese è alle prese con una distorsione alla caviglia e potrebbe non farcela: “Gerardo è un atleta fondamentale – ha continuato il mister – ma giocherà solo se sarà in forma. Non possiamo rischiare di perderlo per molto tempo. Chi temo? Non c’è un calciatore in particolare perché Feola ha un’autentica corazzata. Se però potessi togliergli una pedina opterei per Max Ginobili che ho allenato qualche anno fa a Scafati. E’ un lusso per la categoria ed è davvero insuperabile”. Capitolo tifosi: quelli di casa aspettano un immediato riscatto, gli ospiti vorranno essere il classico dodicesimo uomo in campo perché una vittoria allo ‘Squitieri’ sarebbe fondamentale. “I tre punti fanno gola ad entrambi, è innegabile, ma non è da ultima spiaggia. Siamo appena alla settima e ci sarà tempo per recuperare. Il fattore tifo può essere determinante. Conosco i sostenitori rossoblù, ma anche i nostri non sono da meno. Sarà un gran bello spettacolo”.

La Casertana 2000-2001 con Pirozzi capitano