Un defibrillatore per il Volturno

La Piscina Comunale di Santa Maria Capua Vetere ha un defibrillatore

La piscina comunale di Santa Maria Capua Vetere ha da oggi un defibrillatore nuovo di zecca. L’impianto gestito dal Volturno Sporting Club del presidente Giuseppe Tatavitto si sta adeguando ad un trend in forte crescita negli ultimi 5 anni in Italia, quello di dotarsi dell’apparecchio, importantissimo per il primo soccorso di chi si trova in arresto cardio-respiratorio. Nella nostra penisola sono sempre di più le strutture, soprattutto piscine che si stanno dotando di defibrillatore automatico. Di solito sono donazioni da parte di enti o associazioni benefiche. “Siamo il primo impianto provinciale del genere ad essere muniti di defibrillatore – spiega il dottor Tatavitto – che oramai è uno strumento necessario per garantire l’incolumità di atleti o semplici praticanti di sport. Ci teniamo alla salute di chi frequenta la nostra piscina e a nostre spese abbiamo acquistato questo importantissimo strumento”. Nell’impianto del Parco Urbano della città del Foro si praticano numerose attività sportiva dal nuoto, alla pallanuoto, dall’acquagym all’hydrobike, dalla sauna alla palestra e la fascia di età degli ‘avventori’ della piscina varia fino ad arrivare ad un’età avanzata. “Vogliamo far sì che tutti possano sentirsi più sicuri – continua il patron del Volturno Tatavitto – e proprio per questo giovedì mattina tutti i nostri istruttori faranno un corso di formazione per essere in grado di usare anche il defibrillatore”. E’ il primo passo verso la nuova stagione del Volturno e altre spese saranno messe in atto per aumentare la sicurezza e salubrità dell’ambiente e perché no la fruibilità delle gare di pallanuoto. In quanto l’impianto sammaritano il prossimo anno (da settembre in poi) ospiterà le gare del campionato di Serie A1 femminile e di Serie B maschile. Se poi arriverà una mano anche dall’Amministrazione comunale ben venga per tutti i cittadini che frequantano la piscina.