In archivio il positivo common-training tra Volturno e Firenze

Un momento dell'amichevole con l'NGM Firenze di venerdì sera

Si è conclusa la tre giorni di common training tra Volturno e NGM Firenze, ovvero le 2 favorite per il passaggio in Serie A1 di pallanuoto femminile nonché le squadre che attendono le rispettive finali play-off. Tra venerdì sera e domenica mattina le 2 formazioni hanno disputato ben 4 amichevoli, con i tecnici Napolitano e Solfanelli che hanno voluto mettere le proprie ragazze in una condizione di forte stress. Il Volturno ha avuto la Valkai soltanto venerdì, mentre il Firenze ha potuto contare sulla nazionale Colaiocco da sabato mattina in poi. Le due squadre hanno mostrato valori simili, nonostante la stanchezza delle rispettive preparazioni in vista dei play-off. Il Volturno in piena fase di carico ha avuto più difficoltà a reggere nell’intero arco dei match (un’amichevole può durare anche un’ora e mezza, però), mentre il Firenze, in fase di scarico negli allenamenti, ci ha sempre messo un po’ per carburare. Il Volturno ha dimostrato di avere più estro anche senza troppi cambi (mancava anche la Gaudiano), ma tutto sommato è stato un allenamento molto stimolante per Starace e compagne. “Ci stiamo preparando nel miglior modo possibile – afferma il centroboa Stefania Giuliani – e stiamo ancora affrontando il momento di carico di lavoro, perciò siamo un po’ stanche. Con Firenze è stata un’esperienza molto allenante e positiva, perché siamo rese conto del valore del girone Nord, contro una squadra che si equivale alla nostra. Abbiamo dei punti di forza diversi, però. Questi impegni – continua l’ex Ortigia e Bologna – ravvicinati servono per mantenere la concentrazione alta e sopperire così alla stanchezza, soprattutto alle più giovani che ancora non sanno dosarla bene”. Capitan Masciandaro, aggiunge: “Abbiamo avuto la Valkai solo una volta e lei è una pedina fondamentale, nonostante ciò il mister è rimasto molto soddisfatto per come abbiamo retto lo stress, ma anche per la tenuta fisica. Certo tra venerdì sera e sabato la differenza si è vista, perché siamo calate, ma con questi ritmi è normale”. Mentre il coach Napolitano sottolinea l’importanza che ha avuto il common training: “Mi aspettavo esattamente quello che è venuto fuori da quest’esperienza – ha esordito il tecnico gialloverde -, ancora un po’ di tempo e le ragazze saranno in forma. Dopo 10 giorni non possono essere al top, ma per la finale saranno pronte. Il test contro Firenze è stato importante perché loro puntano alla A1 da 2 anni oramai e sono una squadra rodata. Una buona squadra, anche se noi abbiamo fatto più punti e più gol – scherza e conclude Napolitano -, anche se ne abbiamo subito più reti”.

Intanto rischia di trovarsi in difficoltà il Volturno per la fine della preparazione, in quanto ieri sera è stata annullata la gara tra Prato e Tolentino. Infatti nella cittadina toscana si è abbattuto un vero nubifragio che non ha fatto disputare gara 1 della semifinale play-off che vede interessate spettatrici le sammaritane. La partita è stata rimandata, ora si aspetta la data, sperando sia prima della prossima domenica per non rimandare il giorno della finale. Viaggio a vuoto, dunque, per la delegazione gialloverde arrivata a Prato per visionare il match. Nell’altra semifinale il Serapo batte la Roma per 12-9 confermando il buon momento. Nei play-out debacle interna del Posillipo contro il Gifa Palermo. Le siciliane di Lilly Allucci si sono imposte per 6-4. Nella finale play-out del girone Nord, invece, il Livorno supera l’Us Locatelli Genova 9-8 ai supplementari, ma l’esito finale non è ancora scritto.