Pari sfortunato del Real Volturno contro il Carano



R. Volturno

Gli episodi non fanno la classifica, perché se fosse per quelli, allora il giovane Real Volturno (gruppo formato da classe 94-95 in un torneo composto da 92 e tre fuori quota 91) sarebbe uscito vincitore dall’incontro odierno, e forse dell’intero campionato. Invece la squadra di mister Di Costanzo torna a casa con un solo punticino, dopo aver giocato per 96’ minuti nell’area del Carano ed aver creato circa una dozzina di nette palle gol, trovando sulla sua strada un’insuperabile Pietosi, e la scarsa vena dei sui attaccanti, che dopo ventidue giornate consecutive andati sempre a segno, conoscono per la prima volta lo zero nella casella marcatori di giornata. La cronaca della gara racconta che bastano trenta secondi per capire la trama dell’incontro, verticalizzazione da manuale di Tersigni per De Cecio che taglia la difesa del Carano a fette ma il suo tiro a botta sicura è respinto con i piedi da Pietosi. Tranne 60’’ secondi dopo, dove un errato retropassaggio di Iorio mette in difficoltà Maiuri, che per evitare la rete è costretto a prendere la palla con le mani, e di conseguenza a far decretare una punizione in area, battuta senza esiti dal Carano, la gara non conosce che un assedio rossoblù per tutta la sua durata. A fine incontro non si contano le occasioni limpide fallite per un niente dagli alvignanesi, a volte per precipitazione, a volte per troppa sicurezza, e in più delle volte per la grandissima giornata del portiere avversario. Non sempre il bel gioco, il dominio assoluto, la superiorità tecnico-tattica è simbolo di vittoria, nel calcio come nella vita c’è bisogno che la dea bendata nel momento di bisogno non ti volti le spalle, e questo purtroppo oggi è successo alla giovane formazione di mister Di Costanzo tanto cara alla famiglia Di Meo. Al triplice fischio finale, incredibile e giustificata l’esultanza dei locali per aver resistito all’assedio del Real Volturno, sconforto nei volti dei giovani rossoblù, perché consapevoli di aver sprecato un altro match-point per l’accesso ai play-off. L’unica gratificazione la si può avere pensando in prospettiva, questo è un gruppo che a differenza di altri ha ancora tre anni da dire nel campionato Juniores, e se al primo anno a tre giornate dalla fine è ancora in lotta per un posto nei play-off, vuol dire che si sono gettati le basi per un trionfo annunciato, dea bendata permettendo.

Virtus Carano – Real Volturno 0-0



Virtus Carano: Pietosi, Hamed( 20’st Menale), Cerchia, Di Toro( 23’stBertolino), Fastoso, Verrengia, Papa, Mazzei, Marino, Lucciola, Rega.                                         

Allenatore: Massaro

Real Volturno: Maiuri, Di Sorbo, Della Valle , De Gennaro(40’st Altieri V), Iorio, Altieri F, De Cecio, Salzillo M., Barbiero(22’ st Biasucci), Tersigni (20’st Di Cristo.), Salzillo A.. A disp. Natale, Di Cicco, Santoro.                                                                                                                                    

Allenatore: Di Costanzo   

Arbitro: Minicozzi di Benevento

 Note: spettatori 30 circa, angoli 7-2 per il Real Volturno. recupero 2 pt, 4 st.