Volturno vincente, ma con qualche rimpianto

Il Volturno durante un time out

 Vittoria (la quattordicesima consecutiva in campionato) non facile quella del Volturno contro il Racing Roma di domenica scorsa per 13-10. Le sammaritane, un po’ imprecise ad inizio match erano andate sotto addirittura per 3-0 con il primo tempo concluso 7-6 per le capitoline di coach Tomasi. Sarà stata l’emozione della prima in casa e perché a Santa Maria Capua Vetere le gare di A2 non avevano portato quasi mai fortuna e ad un tratto pareva che la maledizione potesse ancora proseguire, corroborata da una quantità notevole di pali e traverse colpiti. Il Volturno preso per mano dalla Valkai ha cominciato a finalizzare al meglio in avanti e nonostante una difesa non proprio impeccabile, complice anche l’espulsione definitiva di Masciandaro ad inizio terzo tempo, le ‘spartane’ sono riuscite ad avere la meglio di un mai domo Racing. “Non mi è piaciuto l’avvio di gara troppo nervoso – commenta il tecnico Napolitano – e in difesa c’è ancora da mettere a punto qualcosina. Il nostro portiere Ventriglia in queste due partite non ci ha dato la sicurezza che ha dato lo scorso anno, ma le compagne dovevano aiutarla di più e invece abbiamo subito di nuovo 10 gol che sono troppi, considerando che anche in avanti abbiamo sbagliato troppe palle gol”. Il capitano Serena Masciandaro, invece, si è detta “Molto dispiaciuta per l’espulsione definitiva giunta troppo presto e sicuramente immeritata. Tra l’altro Calabrò non è la prima volta che mi fischia falli contro assurdi. L’importante – continua la Masciandaro – è aver vinto la partita che si era messa male. Ancora una volta abbiamo subito troppi gol e siamo state imprecise sotto porta, ma abbiamo dimostrato di avere una grande tenacia e soprattutto una tenuta atletica non indifferente, frutto del lavoro pre-campionato. Dobbiamo migiorare – conclude – degli automatismi difensivi e in settimana lavoreremo su quello”. Domenica alle ore 10:30 il Volturno affronterà il Blu Team Catania, squadra rivelazione di questo primissimo scorcio di torneo, in quanto prima a punteggio piano con Volturno e Roma. “Il Blu Team ha un ottimo tecnico ed un’ossatura molto compatta, costituita da giocatrici che sono state campioni d’italia under15 due anni fa. Insomma, anche se abbiamo l’esperienza e la rosa dalla nostra parte, le ragazze dovranno essere più attente”. La seconda giornata ha visto questi risultati nelle seguenti partite. Gifa Palermo-Serapo Gaeta 4-6; Roma-Posillipo 16-8; Blu Team-Castelli Romani 15-12; Volturno-Racing Roma 13-10, Acquachiara Napoli-Cosernuoto 6-6. Questa, invece, la classifica dopo due turni: Roma (+15 diff. Reti), Volturno (+11), Blu Team (+4) 6, Cosernuoto 4, Posillipo (-2), Serapo Gaeta (-4) 3, Acquachiara 1, Gifa Palermo (-4), Racing Roma (-4), Castelli Romani (-10) 0.