Il Roccamonfina si conferma ai vertici battendo il Pignataro

 Allo stadio comunale Marzio di Roccamonfina il Pignataro secondo in classifica, doveva confermare le attese affrontando un Roccamonfina, di mister Pilozzi, desideroso di continuare il fin qui positivo inizio di campionato. Nonostante la pausa natalizia, si è vista una grande partita con un Roccamonfina ben disposto in campo che conservava uno sterile possesso palla per tutta la durata della gara e un Pignataro coriaceo e sempre pericoloso nelle ripartente. Dopo già un paio di minuti si è vista la prima palla gol per la formazione di casa con Giaccari che manca il tap-in su un traversone dalla destra di Compagnone. Sempre Compagnone, mai domo, su una ripartenza si infila in mezzo a due avversari e calcia di sinistro sul palo del portiere che para a terra. Nonostante ciò il Pignataro alla prima occasione con Penna, decisamente il migliore dei suoi, approfittando di uno svarione della difesa avversria, con un bel tiro insacca il vantaggio per i suoi. Il primo tempo finisce con una bella occasione di Santantonio che si libera di alcuni avversari con una finta ma calcia di poco alto. Il secondo tempo i padroni di casa entrano decisamente con un’altra testa in campo e mostrano già i muscoli al Pignataro acciuffando il pareggio con Amati alla fine di una stupenda azione tutta di prima svoltasi sulla fascia destra e conclusa magistralmente dal capitano alla sinistra del portiere con un tiro a mezz’altezza. La partita rimane viva fino alla fine nonostante qualche fallo di troppo che l’arbitro punisce regolarmente con i cartellini dovuti.  I numerosi tifosi presenti incitano la squadra trovando l’apoteosi nel gol di Sciola che insacca da rapinatore sulla destra del portiere con un tiro ravvicinato dopo un batti e ribatti in area di rigore. I pochi minuti restanti vedono un Pignataro pericoloso con due calci di punizione che l’estremo difensore del Roccamonfina, Camuso, para agevolmente. Sull’ ultima azione un fallo dubbio su Penna in area di rigore è motivo di dure proteste che scemano sul triplice fischio dell’arbrito che sancisce la bella vittoria del Roccamonfina che così si conferma nelle posizione alte di classifica.

 Michele Cestrone