Il Cellole riparte con tre punti

Il Cellole Calcio di mister Ricciardi comincia il 2011 nello stesso modo come ha finito il 2010, cioè con una vittoria, una vittoria quella conquistata dagli undici di mister Ricciardi che vale 6 punti, visto che è arrivata contro una diretta concorrente alla salvezza. Il Presidente Achille Sauchella e tutta la società dedica questa importantissima vittoria a Gianni Milani, che sappiamo ci tiene in modo particolare alle sorti del Cellole Calcio, vista la fraterna amicizia che lo lega al Presidente Sauchella. La gara la si può dividere in tre parti, tutto il primo tempo nettamente a favore della squadra locale, infatti gli undici capitanati da Francesco Ruberto, hanno sciupato una miriadi di occasioni, trovando la rete solo al 40°. I primi 20 minuti della seconda frazione di gara è stato nettamente nelle mani degli ospiti, i quali hanno prima raggiunto il pareggio con Pezzullo e poi costretto i locali alla difensiva, la parte finale della gara invece è stata favorevole ai locali che hanno siglato la rete della vittoria con Santagata e sciupato ancora occasioni, rischiando nel finale di pareggiare, solo un grande intervento di Amendola alla disperata ha salvato il risultato. Dopo soli 26 secondi, i locali fallivano una occasione con Petrillo che finalizzava in modo errato una pregevole azione messa in piedi da Ruberto e Lisenni. Al 2° Iorio serviva Lisenni che trovava sul suo tiro da ottima posizione la respinta di un difensore. Al 16° di nuovo Iorio che, questa volta verticalizzava ottimamente sempre per Lisenni, ma il numero 9 locale con D’Ambrosio in uscita tirava leggermente fuori. Al 37° dai 20 metri Francesco Ruberto colpiva magistralmente al volo, ma la sua conclusione veniva deviata in angolo da un superlativo D’Ambrosio. Al 40° arrivava la rete, magia e traversone da sinistra di Francesco Ruberto e Ballerino in scivolata all’altezza del secondo palo ribadiva in rete. Al 54° gli ospiti pervenivano al pareggio, l’incontenibile Anelli si cimentava in dribbling sulla sinistra e metteva a centro area per Pezzullo, il numero 8 ospite non si faceva pregare e di piatto destro metteva in rete alle spalle dell’incolpevole Amendola. Al 66° Ballerino calciava una punizione a sorpresa, mettendo Lisenni a tu per tu con D’Ambrosio, il numero 1 ospite con una provvidenziale uscita riusciva con il corpo a respingere il tiro del numero 9 locale. Al 72° Gennarelli apriva gioco verso sinistra per Iorio, il numero 4 locale lasciava partire un traversone che Lisenni tutto solo da circa un metro non riusciva a ribadire in rete. Al 79° il Cellole passava in vantaggio con Santagata, Francesco Ruberto che oggi si è cimentato in due astiss vincenti, dribblava in bello stilo un avversario sulla sinistra e dal fondo metteva la centro per Santagata, il bomber rossoblu non sciupava l’occasione e di piatto sinistro metteva in rete il vantaggio. Al 93° saliva in cattedra l’estremo difensore locale Amendola che, in uscita alla disperata riusciva con il corpo a respingere la ravvicinata conclusione di Impagliazzo, il quale dopo un errore difensivo del Cellole si era venuto a trovare a tu per tu con il numero 1 locale.    

AS Cellole Calcio: Amendola, Galeone, Mirra, Iorio, Zannini, Forte, Petrillo,(65° Gennarelli), Pollastro,(80° Santagata), Lisenni A, Ruberto F, Ballerino,(85° Della Corte). 

A disposizione: Vassallo, Sportiello, Fabozzi, Lepore.

All. Riccardo Ricciardi.

 Aenaria Lacco Ameno: D’Ambrosio, Volino, Verde, Moggio,(73° Restituito), Calise,(46° Trani), D’Aniello, Anelli, Pezzullo, Impagliazzo, Buono, Iovene.

A disposizione: De Felice, Boccia, Arturo, Senese, Barile.

All. Francesco Impagliazzo

 Arbitro: Sig. Marco Bartoli di Nocera Inferiore

 Marcatori:  40° Ballerino (Cellole) – 54° Pezzullo (Aenaria) – 79° Santagata (Cellole)

Ammoniti:  Iorio, (Cellole), Moggio, (Aenaria)