Volalto: che fatica a Potenza

Ancora una vittoria esterna per la Volalto, ma quanta fatica. Il sestetto di Terra di Lavoro ha dovuto impiegare ben cinque set per piegare la resistenza dell’ Asci Giocoleria Potenza. Come avvenuto mercoledì in Coppa Italia contro Cefalù, anche in Basilicata è andata in scena uguale partita dal finale, per fortuna, diverso.

Due set a zero per la Volalto, terzo parziale da cancellare per le casertane, quarto set combattutissimo, ma ancora appannaggio delle potentine, infine tie break decisivo a favore di Bonagura e compagne. Con questa vittoria le ragazze di Lina Infante confermano la loro imbattibilità esterna. Quattro partite, quattro vittorie. Complimenti. La zana retrocessione è sempre più lontana cosa che consentirà alla formazione casertana di dedicarsi con maggior serenità al proseguo della stagione.

La partita

Partenza sprint per le casertane. Palese la differenza tecnica tra le due squadre. Le campane riescono facilmente a mettere palla a terra, mentre la difesa riesce a rispondere con sicurezza agli attacchi dell’Asci. Il primo set va in archivio con il punteggio di 25-17. Altra storia il secondo parziale. Equilibratissimo. Giocato punto a punto. Forse Caserta comincia ad accusare la stanchezza, fatto sta che la partita, apparentemente con un padrone ben designato, diventa equilibrata. Brave Fattaccio e compagne a condurla ancora una volta a se. 28-26. Avanti due a zero e pronte per il colpo del definitivo ko, le volaltine si prendono un set sabbatico. Decisamente il peggior set dall’inizio del campionato. Potenza non crede ai propri occhi e riapre la partita. 25-7. Ancora equlibrio nel quarto parziale. La Volalto vuole evitare la trappola tie break, la Gicoleria vorrebbe con piacere caderci. Ora il match è bello, molto intenso. Le due squadre si sorpassano a vicenda. Il set non ha padroni. Caserta potrebbe chiuderlo, ma spreca ben 4 match ball e non ci riesce, Potenza si. 27-25.

 

Tie break

Le ospiti sono una belva ferita, ma hanno di che recriminare, l’Asci è in piena trance agonistica. Non esattamente il miglior stato emotivo per andare a  giocarsi il quinto e decisivo parziale. Infante striglia le sue, le invita allo sforzo decisivo, a non vanificare quanto di buono fatto in avvio di contesa. Viene ascoltata. Il tie break ricalca il forte equlibrio del set precedente. Potenza vuole vincere, vuole rendere speciale questa giornata di campionato. Caserta non molla. Si arriva punto a punto sino alla fine e qui la Volalto ha fatto valere la sua miglior qualità tecnica portando a casa set e partita. 17-15.