La Volalto prova a ripartire da Bari

Paola Di Gennaro

Quinta giornata di campionato ed impegno esterno per la Volalto Caserta. Sabato le ragazze di Lina Infante saranno impegnate in terra pugliese opposte al Turi Bari. Con le dovute cautele del caso e pur giocando in trasferta, si tratta di avversario abbordabile che non dovrebbe dare eccessivi problemi al sestetto di Terra di Lavoro. Le baresi sono neopromosse in B2 e sinora hanno vinto una sola gara a fronte di tre sconfitte, l’ultima domenica contro il San Pietro. Con Lavello, Battipaglia, Oria Brindisi e Asci Potenza lotteranno presumibilmente sino alla fine per evitare la retrocessione. Allenato da Moramarco, il Turi schiera la Raguso nel ruolo di palleggiatrice, Renna e La Forgia sono le due centrali. Come opposta gioca la Gassi, mentre le attaccanti di banda sono Montillo e Topputi. Libero la Fonsdituri.  Insomma, non un team da levare il sonno, ma che, giocando in casa e contro una potenziale rivale per la permanenza tra le cadette, moltiplicherà gli sforzi. E’ bene, allora, non fidarsi. Il campionato di Fattaccio e compagne verrà costruito proprio in queste sfide, in queste partite si devono trovare motivazioni e punti per garantirsi una tranquilla navigazione nei pacifici mari del centro classifica, ben distanti dalle ultime quattro posizioni significanti retrocessione. “Affrontiamo una squadra sulla carta meno forte di noi, ciò non significa che sarà facile – spiega il capitano  Paola di Gennaro – Assolutamente pericoloso snobbare le pugliesi. Bari, come noi, è una neo promossa e punta alla salvezza. Sinora ha vinto una sola gara ed in casa proverà il colpo importante. Sulla carta siamo favorite. Trasformiamo questa cosa sul campo e potremo sorridere”. Il pensiero della forte schiacciatrice torna alla sconfitta patita contro lo Stabia. “Una brutta partita e niente più. Una serata da dimenticare in fretta, abbiamo giocato male, ampiamente sotto le nostre potenzialità. Può succedere. Ora, però, andiamo avanti e recuperiamo la nostra proverbiale grinta ed intensità. Siamo fiduciose e convinte di poter centrare i traguardi stagionali”. Non sarà della contesa Paola Paioletti. L’universale lamenta una lacerazione muscolare inguinale che la terrà lontano dai campi da gioco per almeno due mesi. Al suo posto convocata Martina Lionello, classe 91, ennesimo prodotto del vivaio Volalto. In condizioni non ottimali, ma presente ed utilizzabile in caso di necessità, Grazia Fattaccio.