Cioffi senza mezzi termini: “Arbitraggio scandaloso”



Cioffi in sala stampa

E’ un fiume in piena Renato Cioffi negli spogliatoi. “La nostra partita è durata un minuto. Dopo il gol abbiamo smesso di giocare. Al di là dell’entrata killer del portiere che poteva costare molto caro a Cappiello, l’arbitro ha diretto a senso unico. Sergi ha riportato una ferita all’arcata sopraciliare suturata con quattro punti, Cordua e Miale hanno lividi su tutto il corpo. Un arbitraggio che definire scandaloso è poco. Questa è la categoria? Onestamente non credo che su tutti i campi i giocatori ospiti vengono picchiati in questo modo”. Sulla sconfitta ammette: “Abbiamo preso due gol in maniera rocambolesca ma ad onor del vero la mente era rivolta a Cappiello uscito per un infortunio che poteva davvero essere peggiore. I ragazzi chiedevano in continuazione di lui e in questi casi può capitare. Onore al Sambiase che ha vinto ed è primo in classifica, ma se ci avessero fatto giocare alla pari probabilmente staremmo commentando un altro risultato”.




P