L’Atletico Marcianise soffre ma elimina lo Junior Domitia



L'Atletico durante un timeout (foto Vincenzo Iorio)

E’ un Atletico che soffre ma porta a casa l’intera posta in palio nel secondo appuntamento stagionale valevole per la Coppa Italia.
Azzurri che privi degli infortunati Madonna e Palladino erano attesi dallo Junior Domitia. Pronti via Mr Di Carluccio manda in campo Piccirillo tra i pali, e Campanile, Iodice, D’Anna e Scialla a completare il quintetto. Nemmeno il tempo di partire che gli azzurri vanno vicini al goal prima con D’Anna poi con Scialla. Junior Domitia che ribatte colpo su colpo ma è l’Atletico a rompere gli indugi e a sbloccare il risultato con una pregevole azione di Iodice. Forte reazione dello Junior che va al tiro da fuori in due occasioni sulle quali fa ottima guardia Piccirillo. Nel finale di primo tempo azzurri che prima vanno vicini al goal con Scialla, D’Anna e De Angelis e poi sbagliano un calcio di rigore prima di capitolare all’ultimo secondo. Primo tempo che si chiude sull’1-1. Ripresa ancora piu’ vivace; è lo Junior a passare in vantaggio con un tiro da fuori deviato dalla difesa azzurra. Reazione dell’Atletico che prima impatta con D’Anna ottimamente imbeccato da Iadicicco, poi passa in vantaggio con Scialla.
Lo Junior domitia però non molla e con un uno-due si riporta in vantaggio 4-3 con un goal su calcio di punizione. Junior Domitia che ha anche l’occasione di chiudere il match su calcio di rigore, ma Piccirillo risponde alla grande chiudendo lo specchio. Mancano 5 minuti al termine quando Iodice pareggia su calcio di punizione di prima. Ad un minuto dal termine il 4-4 rischierebbe di escludere l’Atletico, ed è De Martino con un gran tiro da fuori a ribadire in rete la seconda traversa di giornata colpita da De Angelis. Negli ultimi secondi c’è anche il tempo per il 6-4 siglato ancora da D’Anna su una rapida ripartenza.  
Il Presidente Raucci trova il tempo per una battuta a fine gara: “Questa squadra non perde il vizio di emozionarmi. E’ stata una gara combattuta e faccio i miei complimenti ad entrambe le squadre in campo per l’impegno e lo spettacolo offerto nonostante il gran caldo. Ora mettiamo da parte la coppa e concentriamoci al meglio su questa preparazione perchè ci aspetta un campionato lungo e difficilissimo”.