Lieto: “Sconfitta assurda, ma ci sono segnali positivi”



Gerardo Lieto

Non si dà pace Gerardo Lieto che è passato dal gusto dei tre punti all’incredulità della sconfitta: “Non ci sono parole per commentare cosa è successo oggi. Ho solo tanta amarezza e rabbia. Gli abbiamo regalato una vittoria che era nostra e onestamente era meritata. Rimontare due gol, passare due volte in vantaggio contro una candidata alla promozione è segno che i miei ragazzi hanno voglia di combattere e grande cuore. Purtroppo ci è andata male e dovremo fare tesoro degli errori commessi”. Non ha convinto soprattutto la fase difensiva. Lieto però bacchetta tutti: “Guai ad addossare la colpa a singoli giocatori. Quando si perde è colpa di tutti. Rimbocchiamoci le mani e ripartiamo. Non mi sarei esaltato in caso di successo e non mi abbatto certo ora. La salvezza è e resta un obiettivo alla nostra portata ma dobbiamo lavorare e ancora lavorare e poi lavorare ancora. In settimana voglio ripartire anche da alcuni apsetti positivi che per fortuna non sono mancati. Parlerò con i ragazzi e proveremo a riscattarci già sabato in casa della Trilem”.