Casertana: è Prima Divisione, con Bizzarro e Sparaco

Indiscrezioni, ma a questo punto si possono considerare davvero come definitive. Come già ampiamente anticipato nella giornata di martedì a condurre la Real Casertana nella prossima stagione di Prima divisione sarà la coppia Bizzarro-Sparaco. Stavolta non sembrano esserci più “margini” per ulteriori colpi di scena nell'”affaire” che sta conducendo il titolo di C1 verso Caserta.
E’ andata a vuoto, infatti, l’ultima proposta proveniente dalla cordata Di Stanislao-Roviello-Verazzo che era tornata in “auge” nella giornata di ieri dopo essere stata bruscamente ridimensionata nel tardo pomeriggio di lunedì.
La “triade” ha cercato prima di tutto di acquisire la Casertana dalle mani di Sparaco con l’obiettivo, poi, di sedersi definitivamente al tavolo delle trattative col “patron” del Real Marcianise. Un tentativo che, a quanto pare, non ha trovato disponibile prima di tutto il presidente del sodalizio rossoblù pronto a legarsi a Bizzarro, ma anche lo stesso massimo dirigente marcianisano che non è apparso in alcun modo intenzionato a mollare la sua “creatura”.
Adesso non sembrano esserci più particolari problemi per l’annuncio del trasferimento del titolo di Prima divisione da Marcianise a Caserta: per avere la certezza di cambio di sede e denominazione sociale bisognerà, comunque, attendere la ratifica da parte del Presidente Federale che non dovrebbe avvenire prima di metà luglio.
Confermata l’ipotesi di Carlo Sparaco presidente del club e Salvatore Bizzarro nel ruolo di direttore generale. Più che probabile anche l’inserimento di Tommaso Petrillo nello staff dirigenziale del nuovo sodalizio casertano.

(Massimo Iannitti – casertana.net)