La sfida di Caputo: “Niente alibi, i tifosi dimostrino l’amore per la Pepsi”

Il presidente della Pepsi Rosario Caputo

Due giorni e poi scatteranno i playoff scudetto. La Pepsi è atteso dal non facile confronto con la Lottomatica Roma e per l’occasione la società ha chiarito alcuni aspetti riguardanti la manutenzione del Palamaggiò e il caro biglietti. “Passano gli anni  – ha detto il presidente Caputo ai microfoni di Teleprima – ma evidentemente non tutti riescono a comprendere che il parquet danneggiato e il tabellone luminoso sono di competenza della Provincia. Non spetta a noi provvedere alla manutenzione dell’impianto anche se sono convinto che finirà esattamente come in passato quando eravamo costretti a rimediare a compiti che non toccavano la nostra società. Perciò finiamola di alzare un inutile polverone, pensiamo invece a iniziare con il piede giusto la serie contro Roma”. Il discorso cade inevitabilmente sul costo dei biglietti: “Onestamente non vedo perché i tifosi debbano meravigliarsi tanto. I prezzi sono adeguati allo spettacolo a cui potranno assistere. Anzi abbiamo apportato alcune agevolazioni per chi deciderà si seguire tutti i match interni. Una volta per tutte invece di lamentarsi, di cercare alibi e starsene a casa, dimostrino veramente il proprio attaccamento ai colori del club. E’ il momento della verità: sono curioso di vedere quanta gente verrà in questo fine settimana a Castelmorrone. I veri tifosi ci saranno, ne sono certo”.