Marcianise tra infortunati e diffidati



La sosta di campionato arriva forse nel momento meno opportuno per il Marcianise, che oltre alla continuità, ha ritrovato la vittoria dopo un lungo periodo di digiuno. Uno stop che tuttavia potrebbe servire per recuperare energie in vista di un finale di stagione da crepacuore. Le rimanenti gare sono tutte finali e il successo di Lanciano ha riacceso una piccola fiammella di speranza. Le sensazioni per la prossima partita casalinga con il Verona sono abbastanza buone, nonostante le defezioni siano tante. Il reparto arretrato è falcidiato dalle assenze di Murolo, che sconterà l’ultimo turno di squalifica, e di Piscitelli e Filosa fermati dai rispettivi guai fisici. I tempi di recupero dei due difensori non sono ancora stati definiti e solo nei prossimi giorni il quadro della situazione sarà molto più precisa. A far coppia quindi con Porpora ci sarà D’Apice che negli ultimi giorni si sta allenando con maggiore intensità e cercherà di dare il suo contributo anche nella delicatissima sfida contro gli scaligeri. Ciò che preoccupa inoltre il tecnico Boccolini è l’elevato numero di diffidati. Nella lista nera dei cattivi figurano: Fumagalli, Porpora, D’Ambrosio, Manco, Piscitelli, Poziello e Tedesco. Uomini chiave che potrebbero venire a mancare per la gara di Andria. Con l’Hellas quindi i gialloverdi dovranno stare attenti a non farsi ammonire soprattutto cadendo nel tranello delle provocazioni degli avversari. In questo caso però non bisogna fasciarsi la testa prima di rompersela. Il Marcianise quest’anno ne ha viste e passate di tutti i colori. La ruota adesso sembra finalmente girare nel verso giusto ma solo la partita del sabato santo potrà chiarire i tanti dubbi sul futuro del Real.