Il Tolentino ringrazia il Volturno, blitz a Santa Maria

Anastasia Riccio, autrice di 2 reti (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

Il Volturno inciampa in casa contro un volitivo Tolentino che sfrutta al meglio gli errori delle sammaritana e chiude con un forse ingeneroso +4 con il risultato di 9-5. Con Pellegrino assente per infortunio (Napolitano ha lanciato nella mischia anche la giovanissima Gaia Fatone) e ad un orario insolito le gialloverdi non sono mai riuscite a stare davanti le marchigiane nel punteggio, nonostante una importante mole di gioco creata (e quasi sempre sprecata). Tutto ciò fa passare anche una direzione di gara di Gomez non sempre all’altezza inutile ai fini delle recriminazioni, anche perché al Tolentino forse manca una rete, non considerata tale né dal Volturno né poi dallo stesso fischietto napoletano.

Jacqueline Dominique Kohli del Tolentino, migliore in vasca (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

E’ il Tolentino a passa in vantaggio con Finocchi, con Stellato che non trattiene su tiro ravvicinato e la sfera carambola in porta. Santandrea raddoppia per le ospiti allo scadere dei 30”. Alessia Fatone accorcia le distanze per le locali nel primo tempo per il 2-1 di parziale per il Tolentino. Nella seconda frazione Sara Bergamo da fuori impatta, ma dopo poco è ancora Finocchi a superare Stellato in controfuga (2-3). Riccio, poi, sottomisura riesce a pareggiare i conti con una palombella sotto misura. Nessun’altra emozione fino al cambio vasca sul risultato di 3-3. Il Volturno, però, nel terzo quarto va un po’ in confusione. Un paio di errori grossolani del Volturno in attacco spianano la strada alla controfuga di Kohlj che resiste ad una carica e segna il gol del sorpasso ospite. Le ragazze di coach Bartolo ci credono di più e trovano il +2 con Santandrea in superiorità. El Omari, n tap in dopo il palo di Kohlj (la migliore in vasca), firma il 6-3. Riccio accorcia con una bellissima beduina tra due marcatici (4-6), ma poi ancora Kohlj con uno splendido pallonetto porta di nuovo sul +3 il Tolentino. A 39” dalla penultima sirena è Chiara Zito subito dopo la fine della superiorità numerica a siglare la quinta rete sammaritama. Gli ultimi 8 minuti vedono il Volturno sbagliare decisamente troppo e Stellato parare di tutto. Poi c’è l’episodio del ‘gol fantasma’ di Kohlj che in solitaria spara sull’acqua, la palla pareva essere entrata, ma per la panchina del Volturno e per l’arbitro la palla è schizzata sotto la traversa per poi uscire. Arrivano poi le reti di Santandrea e ancora Kohlj, dopo l’ennesima serie di errori sotto porta in 1 contro 0 del Volturno. Finisce 5-9 con il Volturno fermo a 3 punti, mentre le marchigiane salgono a quota 9, con un girone sud nettamente spaccato a metà per ciò che concerne la classifica.

Cinzia Stellato, anche ogi tra le migliori del Volturno (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

VOLTURNO-PN TOLENTINO  5-9

(1-2, 2-1, 2-4, 0-2)

VOLTURNO: Stellato, Palmiero, Vitale, Monaco, Zito 1, Genzano, Bergamo S. 1, Fatone G., Riccio 2, Masciandaro, Di Grazia, Fatone A. 1, Llacja. All. Napolitano

PN TOLENTINO: Ginobili, Finocchi 2, Acciarresi, Santandrea 3, Mircoli, Orizi, Kohlj 3, El Omari 1, Romozzi, Pierucci, Fefè, Marconi, Travaglini. All. Bartolo

ARBITRO: Gomez M.

Superiorità: Volturno 1/8; Tolentino 3/8

NOTE: espulsa definitivamente Zito (V) a 1’03” del 4T. Sprint 4-0 Volturno. Spettatori 100 circa.