Il doppio ex Statuto non dimentica: “Caserta e Viterbo che piazze! Tifosi stupendi che meritano altre categorie”

Francesco Statuto (Foto grossetosport.it)

Un doppio ex di Casertana-Viterbese è Francesco Statuto. Centrocampista talentuoso che ha raggiunto vette importanti in A con le maglie di Roma, Udinese e Piacenza, ha iniziato la carriera proprio all’ombra della Reggia indossando, in età matura la maglia gialloblù “A Viterbo eravamo in C2 e non fu un anno semplice con alcuni problemi finanziari. Sono rimasto però molto legato ai tifosi che mi hanno sostenuto e supportato in tutto. Come quelli della Casertana li porto nel cuore e non meritano la C. Hanno un potenziale davvero enorme. Caserta fu la mia prima esperienza in assoluto: molto giovane e fu molto importante giocare in una piazza molto calda. Mi formai come calciatore e uomo. Peccato per un infortunio al ginocchio che mi sono portato dietro praticamente per tutta la carriera. Anche a Viterbo ebbi qualche problema fisico anche se arrivai con molta più esperienza”. In C come nelle altre categoria non si vince solo con i nomi. “I problemi che ho trovato scendendo di categoria è misurarmi con realtà che non conoscevo. Bisogna innanzitutto immedesimarsi nella categoria e poi non bisogna dare nulla per scontato. E’ un calcio diverso e devi renderti conto subito di dove sei. Magari meno tecnica e più agonismo. Serve un bagno di umiltà e capire che non tutti sono al tuo livello e sei tu che devi metterti a livello altrui. Se non lo fai poi è difficile emergere e far emergere quanto vali”.