Il Volturno pur non brillando supera agevolmente la Waterpolo Messina in casa

Per Fatone poker al Messina (Foto Giuseppe Scialla)

Seconda vittoria consecutiva per il Volturno e striscia positiva che dura da 3 partite per le gialloverdi. Alla Piscina Comunale del Parco Urbano di Santa Maria Capua Vetere la compagine sammaritana ha battuto la Waterpolo Messina, cenerentola del girone Sud, per 12-5 nell’ottavo turno di Serie A2 femminile. Un successo che proietta il Volturno a quota 10 punti in classifica e sale momentaneamente al sesto posto in classifica. Non una partita brillante per le ragazze di coach Napolitano che non hanno ripetuto la prestazione contro il Cosenza, ma avendo prodotto tantissimo sono riuscite ad avere un ampio margine da gestire contro le peloritane di Federica Radicchi e Sabatini.

 

Sara Bergamo al tiro (Foto Giuseppe Scialla)

Nella prima frazione di gioco il Volturno spreca tantissimo nelle prime battute di gara. A 3’10” dalla sirena la prima rete con Sara Bergamo in superiorità che schiaccia la palle in rete. Il raddoppio lo firma Alessia Fatone sempre in power play, mentre il 3-0 è ad opera di Di Grazia con un tiro da fuori. È Tamagnone poi a rispondere alle sammaritane con l’uomo in più dal centro (3-1 a fine primo tempo). Il secondo tempo segna definitivamente il resto del match con il 3-0 di parziale per le locali che vanno a segno con Palmiero in superiorità, Chiara Zito e Llacja, dopo il palo di Fatone in controfuga. Il 6-1 al cambio vasca fa pendere definitivamente l’ago della bilancia a favore del Volturno. Ad inizio terzo quarto arriva anche il rigore trasformato da Fatone per il +6 gialloverde, poi ancora Fatone in controfuga e Bergamo dalla distanza per il 9-1 sul tabellone. Llacja colpisce la traversa tirando un rigore con la beduina e sulla successiva azione è ancora Tamagnone a schiacciare in rete l’assist di Marta Misiti in superiorità. Pellegrino riallunga sul 10-2. Ma Tamagnone non si arrende e con un alzo e tiro fulmina Stellato per il 10-3. Nell’ultimo tempo Marta Misiti piazza il mini break peloritano, ma Bergamo con una furbata, lottando tra portiere e difensore elude le marcature, dopo aver colpito il palo, si gira e mette dentro a porta vuota (11-4). Alessia Fatone cala il poker sull’assit preciso di Masciandaro (12-4), mentre a 2” dalla sirena finale arriva la rete del 12-5 di Sarah Atigue per la Waterpolo Messina, che resta a 0 punti in attesa del recupero col Brizz Nuoto Catania di mercoledì.

Il Volturno nel timeout (Foto Giuseppe Scialla)

VOLTURNO-WP MESSINA   12-5

(3-1, 3-0, 4-2, 2-2)

VOLTURNO: Stellato, Palmiero 1, Genzano, Monaco, Zito C. 1, Pellegrino 1, Bergamo S. 3, Llacja 1, Riccio, Masciandaro, Di Grazia 1, Fatone A. 4 (1r), Fatone G.. All. Napolitano

WP MESSINA: Laganà, Olivieri, Atigue 1, Radicchi, Misiti M. 1, Zangla, Gallo, Tamagnone Werbach 3, Misiti F., Colosi, – , Rella, Celona. All. Sabatini (Radicchi)

ARBITRO: Barra A. di Napoli

Superiorità: Volturno 3/10 + 1/2 rig., Messina 2/7

Note: Nessuna uscita per limite di falli gravi. Ammonita Sabatini (M). A 2’45” del 3T Llacja (V) sbagia un rigore. Sprint 3-1 Volturno. Spettatori 80 circa.

 

Risultati VIII turno A2/F SUD

Volturno-WP Messina 12-5

Acquachiara-Roma Vis Nova 10-5

Cosenza-Vela Ancona 4-11

Tolentino-Brizz Nuoto 12-10

Firenze WP-Flegreo 6-8

 

CLASSIFICA: Vela Ancona 22, Flegreo 20, Acquachiara 17, Cosenza 16, Tolentino 12, Volturno 10, Roma Vis Nova 9, Firenze 4, Brizz Nuoto 3*, Messina 0*

*= una gara in meno.