Pozzuoli cambia coach, la Decò Caserta non si fida e Rinaldi mette in guardia i bianconeri: “Non regaleranno nulla sarà una battaglia”

Niccolò Rinaldi (Foto Gianfranco Carozza)

«Pozzuoli ha cambiato allenatore, per cui i giocatori vorranno far vedere quanto valgono e invertire il trend» commenta l’ala bianconera, Niccolò Rinaldi che ammette che non sarà una partita facile sabato contro i flegrei. «Con queste premesse – prosegue Rinaldi al Mattino – il Pozzuoli non farà sconti a nessuno. Dovremo essere bravi noi a gestire i ritmi della partita fin dal primo minuto. Quella che ci siamo ormai lasciati alle spalle è stata una settimana più che faticosa, con tre incontri in otto giorni, contro squadre forti e combattive che puntano verso l’alto. Nonostante non sono state fra le nostre migliori prestazioni – riconosce il cestista della Juvedecò – abbiamo vinto tutti e tre gli incontri, allungando il nostro primato in classifica». Giocando l’anticipo di sabato, peraltro lontano dalle mura amiche, il team bianconero ha un giorno in meno per allenarsi in vista di questa sesta giornata di ritorno. «Ma coach Oldoini e il suo staff sanno distribuire i nostri carichi di lavoro per cui ci stiamo preparando bene per il derby», sottolinea Niccolò Rinaldi. Oltre a sudare in palestra e sul parquet, la Juvedecò ha analizzato attraverso i video l’avversario che l’aspetta sabato sera al PalaErrico. «Avendo cambiato l’allenatore ci soffermeremo soprattutto sulle caratteristiche individuali dei giocatori che ci troveremo di fronte, in quanto il nuovo tecnico, avendo avuto pochissimi giorni a disposizione sicura- mente non avrà stravolto il gioco di squadra» sostiene Rinaldi che in occasione della vittoria sul’In Più Broker Roma disputata domenica scorsa al Palamaggiò, è stato insieme ad Hassan il miglior realizzatore fra i bianconeri, con 14 punti messi a segno. «È comprensibile che sul proprio campo il Bava Pozzuoli vorrà dare un segnale di cambiamento di rotta, non sarà quindi una passeggiata. Ma noi non ci faremo sorprendere».