Clan, prima amichevole a ranghi misti col Vesuvio

Cocchiaro contro i ‘suoi’ nell’amichevole a ranghi misti di oggi (foto: Marco Falco/Sportcasertano)

Primi impegni stagionali in casa Clan Santa Maria Capua Vetere. Dopo un periodo di preparazione fisica ed in attesa dell’inizio del campionato di Serie C1, i gialloblù affidati alle cure di Alessio Cocchiaro si sono ritrovati questa mattina per un’amichevole contro il Vesuvio. Purtroppo i napoletani non avendo tutti gli uomini a disposizione sono arrivati al ‘Francesco Casino’ con 5 giocatori e quindi la partita si è trasformata in una gara a ranghi misti con le regole del ‘touch’, nella quale però di sono viste anche ottime cose a livello tecnico. Con la formazione del Vesuvio, poi, hanno giocato nella prima parte di gara lo stesso Cocchiaro, Di Cicco (entrambi con esperienza in Eccellenza), capitan Leonelli e Iannotta tra i tanti. Sotto un sole cocente, l’allenamento/test si è svolto in tranquillità ed è stato utile per creare nelle gambe un po’ di ritmo in vista dei prossimi impegni. Assenti, giustificati, Munno e Villano. In mattinata, invece, la compagine Under16 è stata sconfitta dai pari età del Vesuvio, ma ha disputato una buona gara, considerando il fatto che è un gruppo che si sta consolidando. “Il Clan punta a fare bene anche quest’anno – ha commentato il presidente Casino -, stiamo cercando di riorganizzare il gruppo storico, facendo rientrare anche alcuni giocatori, in più sono in via di guarigione pezzi importanti come Natale, Ciarmiello e Pasquale Morrone. Con un po’ di lavoro in più cominceremo ad avere più velocità e potremo dire la nostra anche nel prossimo campionato”.

Marco Leonelli in azione (foto: Marco Falco/Sportcasertano)

Intanto il 6 ottobre il Clan ospiterà le finali del campionato e di Coppa Italia TORCI (Tour Old Rugby Centro Italia), a cui parteciperà anche la squadra Old del Clan, lo stesso Casino, al momento ancora infortunato precisa: “Ci sarò a tutti i costi, anche perché per noi è un evento importante come società e come gruppo”. Infine, riprenderà il ‘proselitismo’ nelle scuole, conclude il presidente del Clan: “Abbiamo stretto un accordo con tutte le scuole medie di Santa Maria Capua Vetere per il progetto rugby, così come con il Liceo Sportivo di Caserta i cui referenti ed educatori-istruttori saranno Vilgiotti e Salierno. In più siamo partner dell’ASL in un progetto istituzionale per un programma didattico per ragazzi autistici. Già ne abbiamo tesserati 11 ed abbiamo coinvolto le famiglie”.