San Nicola Cedri, è Parrillo il nuovo allenatore

Coach Parrillo durante un timeout (Foto San Michele Basket Maddaloni)

Il San Nicola Basket Cedri si prepara alla nuova stagione sportiva. Con la richiesta di ripescaggio in B già registrata ed in attesa di sapere che cosa riserverà il futuro, il presidente Antonio Bracale non resta immobile. Dopo la delusione della mancata promozione, la dirigenza ha voluto ricominciare da zero e ha riavviato il proprio ciclo con un nuovo allenatore. La scelta è ricaduta su Adolfo Parrillo, che lo scorso anno ha regalato meravigliose sfide fino alla sirena alla guida della Pallacanestro San Michele Maddaloni. In molti lo conoscono come il padre di Salvatore, oramai riuscito a ritagliarsi un bello spazio in massima serie grazie ai trascorsi con Reggio Emilia e soprattutto Cantù, ma la passione per il basket è dovuta a papà Adolfo, che così come il figlio ha lavorato sodo per erigersi come uno dei migliori coach delle minors. Nato il 6 settembre 1967, dopo una lunga carriera da pivot con esperienze anche in serie B, ha appeso le scarpette al chiodo nel 2002 iniziando la sua carriera in panchina nella nativa Airola, fra i ragazzi e la squadra senior. Una ‘toccata e fuga’ a Santa Maria a Vico della durata di un anno prima di riprendere la sua avventura con la Valle Caudina: sono quattro stagioni piene di soddisfazioni. Al primo anno, 2007/2008, arriva la promozione in serie C Dilettanti, per poi centrare per tre stagioni consecutive i playoff promozione. Arriva la chiamata da Bisceglie, in categoria superiore, ma l’avventura non va come sperato ed il coach rassegna le dimissioni a metà stagione per rimettersi in gioco l’anno successivo a Benevento, con MeoMartini e Magic Team. Nel 2015 la chiamata della Nuova Pallacanestro Sarno, con cui conquista subito la promozione in C Silver e porta al primo posto in stagione regolare nel 2016/2017, per poi passare l’ultimo anno alla guida di Maddaloni. Un allenatore che ha dato tutto per la palla a spicchi, ce lo conferma parlando del contatto fra lui e la dirigenza Cedri: “Il presidente mi ha chiamato una decina di giorni fa e la trattativa si è sviluppata in poco tempo. Io sono un passionale, a questi livelli abbiamo bisogno di essere un po’ corteggiati e Bracale, assieme a Pierpaolo De Martino, è riuscito a farlo bene facendomi sentire al centro di un progetto importante e proponendomi un biennale basato sulla programmazione, quanto di meglio ci si possa aspettare”. Coach Parrillo si metterà subito al lavoro domani, con un allenamento per poter visionare i giovani Cedri che potranno sgomitare per un posto in prima squadra; poi comincerà il lavoro per costruire un roster di livello.