Casertana no a Capuano, il club ha già scelto il nuovo tecnico. Ore importanti anche per un bomber

Eziolino Capuano (Foto Giuseppe Scialla)

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza. I grandi esperti del calciomercato da settimane hanno scritto, copiato e ribadito che Eziolino Capuano sarebbe stato il nuovo allenatore della Casertana. Le nostri fonti andavano (come spesso accade) controcorrente. Ebbene oggi tutti hanno riportato la notizia che Capuano si sarebbe incontrato con i falchetti per chiudere il contratto. Non è andata proprio così. Ha semplicemente incontrato esponenti della dirigenza casertana perchè di passaggio dalle sue parti e hanno solo preso un caffè insieme. Tutto qui, nè più nè meno. Anzi la Casertana ha già scelto il nuovo trainer che non sarà Capuano. Si tratta di un allenatore che come tanti altri candidati conosce la categoria, ha esperienza e secondo le intenzioni di Martone e D’Agostino può regalare belle soddisfazioni a tutti. Il nome? Top secret, neppure un indizio, neppure in che girone ha allenato. Bisogna attendere sette giorni e verrà resa nota la sua identità. Ovviamente giorno più giorno meno. Oggi invece è stata una giornata importante per Gigi Castaldo che non ha rinnovato con l’Avellino e il suo agente ha lasciato intendere che Caserta a questo punto è una pista percorribile. Il nodo però è l’ingaggio. Il calciatore percepisce uno stipendio che non tutti i club di C si possono permettere. Ma D’Agostino e Martone vogliono regalare un colpo da novanta alla piazza e stanno facendo di tutto per prelevarlo. Una ipotesi sarebbe quella di offrirgli un biennale con opzione per il terzo anno e un futuro all’interno del club. O direttamente un triennale con cifre leggermente più basse a quanto percepisce ora tenendo anche conto della carta di identità. Ma stiamo comunque parlando di un top player, di un calciatore che fa reparto da solo e che farebbe sognare i tifosi della Casertana. Per il momento la Casertana è la prima scelta di Castaldo che gradirebbe indossare la maglia rossoblù vista la corte che dura ormai dalla scorsa estate e soprattutto il progetto Casertana che sta diventando sempre più un simbolo del nuovo corso targato D’Agostino.