I britannici non scherzano, a Liverpool i Lionhearts non lasciano scampo all’Italia Thunder

Pantaleev, che ha battuto Russo nei 91 kg (foto: WSB)

La spedizione ‘casertana’ non incide ed arriva una brutta batosta per l’Italia Thunder nella terza giornata delle World Series of Boxing in quel di Liverpool contro i British Lionehearts. La compagine tricolore perde tutti e 5 gli incontri con i 4 casertani schierati nelle varie categorie di peso. Gli unici a contrapporre la loro resistenza ai pugili britannici sono stati il marcianisano Clemente Russo (qualche giudice lo ha premiato) nei 91 kg contro lo ‘straniero’ Pantaleev, ed il sardo Federico Serra nei 49 kg. Qualcosa di buono è arrivato anche dal marcianisano Paolo Di Lernia, ma il suo avversario è apparso più determinato. Sconfitta Netta per il matesino Parrinello nei 56 kg, mentre il samprischese Giuseppe Perugino ha perso per ko tecnico alla quinta ripresa, ma era già in svantaggio nei punti. Tutti, i verdetti sono andati a sfavore dei Thunder, per i quali c’è ancora molto da lavorare in quanto si sta formando un gap a livello internazionale nell’ultimo biennio (quantomeno). Intanto, la rivincita contro i ‘cuordileone’ britannici ci sarà a Milano il 16 marzo e toccherà fare bella figura. Questi i risultati della Echo Arena di ieri sera:

Il britannico McGrail

46/49 kg Yafau Galal batte Federico Serra ai punti (50-45, 50-45, 49-46)

56 kg: Peter McGrail batte Vittorio Jahyn Parrinello ai punti (50-45, 50-44, 50-44)

64 kg: Luke McCormack batte Paolo Di Lernia ai punti (48-47, 48-47, 47-48)

75 kg: Benjamin Whittaker batte Giuseppe Perugino per ko tecnico al 5° round (sul 40-35, 40-35, 40-36)

91 kg: Radoslav Pantaleev batte Clemente Russo ai punti (50-45, 48-47, 48-47)