Non basta Giacobbe, Aversa beffata dal Picerno

Aversa Normanna anche sfortunata. I granata riescono ad amministrare un vantaggio di un gol per tutta la partita contro l’Az Picerno ma vengono ripresi al quinto, e ultimo, minuto di recupero. Finisce in parità una gara che poteva regalare un successo e che invece regala solamente un rimpianto. Esordio con gol per Giacobbe con la nuova maglia granata.

PRIMO TEMPO. La prima azione del match arriva dopo appena 60 secondi dal fischio iniziale. E’ la squadra ospite, l’Az Picerno, ad andare subito vicino al gol con l’ex di turno Esposito che servito da Agresta prova a trovare lo specchio con un gran bella rovesciata ma la palla si perde sul fondo. Mani nei capelli per l’attaccante. Ma l’Aversa Normanna non ci sta e si lancia immediatamente in avanti verso la porta difesa da Ioime col nuovo arrivato Giacobbe ma anche questa volta la conclusione finisce sul fondo. I granata di Marasco spingono sull’acceleratore e riescono a passare in vantaggio dopo 11 giri di lancette con Giacobbe che davanti ai suoi nuovi tifosi riesce a siglare la rete dell’1-0. La squadra di Picerno prova a riordinare subito le idee e prova a far girare palla sotto le indicazioni di mister Arleo ma, complice anche una fitta pioggia, non riesce quasi mai ad impensierire il portiere di casa Maiellaro. Ed infatti praticamente si gioca solamente a tratti e dopo il minuto di recupero concesso dal direttore di gara De Angeli di Milano le due squadre tornano negli spogliatoi col risultato di 1-0.

SECONDO TEMPO. La squadra lucana prova subito a partire in quinta e dopo appena 4 minuti arriva vicinissima alla rete del pareggio grazie a Morra che con un preciso colpo di testa sorprende la difesa avversaria ma per un nulla non trova la porta e quindi l’1-1. Morra è scatenato e al 52’ ci riprova ancora una volta ma questa volta è Maiellaro a negargli la gioia del gol bloccando, abbastanza facilmente, la conclusione. Al 60’ si rifà viva anche l’Aversa Normanna con una punizione messa in mezzo da Palumbo ma Ioime blocca senza problemi. L’Az Picerno attacca a testa bassa conquistando due calci d’angolo nel giro di due minuti ma mai riesce ad impensierire la difesa granata. Al 77’ ci prova anche Agresta con un tiro dalla lunghissima distanza ma Maiellaro è vigile tra i pali e ferma tutto. Qualche minuto dopo è ancora Agresta a provarci ma l’estremo difensore campano fa buona guardia. Sembra che la porta dell’Aversa sia stregata: 5 minuti di recupero e ancora speranze. Il pareggio? Arriva all’ultimo respiro. Palla in mezzo al 95’ e atterramento in area di un giocatore lucano. Per l’arbitro non ci sono dubbi: è rigore. Dal dischetto si presenta Carrieri che non sbaglia siglando l’1-1 col quale finisce anche la partita.

AVERSA NORMANNA (4-4-2): Maiellaro; Sozio, Gala, Gargiulo, Nicolao; Giordano (dal 11’ st De Muto), Di Prisco, Palumbo, Ritieni (dal 48’ st Mottola); Varriale, Giacobbe. A disp.: Granata, Cozzolino, Marsicano, Marsili, Sannino, Perrino, Monterosso. All. Marasco

AZ PICERNO: Ioime; Caponero (dal 40’ st Boachie), La Gioia (dal 40’ st Lolaico sv), Morra, Imbriola; Franzese, Salcino (dal 20’ st Boye), Carrieri, Agresta (dal 35’ st Ambrosino); Romano, Esposito. A disp.: Pinto, Cosentino, Palladini, Sgozio, Caivano. All. Arleo

ARBITRI: Luca De Angeli di Milano

ASSISTENTI: Nicola Morea e Andrea Masciale di Molfetta

MARCATORI: 11’ pt Giacobbe (AN), 50’ st Carrieri (AZ) su rig.

NOTE: Terreno in condizioni non ottimali. Spettatori circa 300 con rappresentanza ospite. Recupero 1’ pt, 5’st. Ammoniti Giacobbe (AN), Carrieri (AZ)