Casertana: i Fedayn Bronx e gli Ultras Mainz commemorano Gabriele Sandri nel giorno del decimo anniversario della morte

I due striscioni dei Fedayn Bronx e degli Ultras Mainz

CASERTA – L’11 novembre del 2007 il tifoso della Lazio Gabriele Sandri venne ucciso dall’agente Luigi Spaccarotella a causa dell’esplosione di un colpo di pistola, lasciato partire per porre fine ad una lite in atto tra tifosi della Lazio e della Juventus nella stazione dell’autogrill di Badia al Pino (Arezzo). Un gesto che ancora oggi apre mille polemiche nell’opinione pubblica e che genera un vuoto incolmabile tra i tanti tifosi di calcio d’Italia, qualsiasi sia la squadra di cui si è fedeli. Oggi ricorre il decennale di quella immane tragedia legata al calcio e, così come tante altre tifoserie, anche il gruppo ultras casertano “Fedayn Bronx” ha voluto ricordare Gabriele Sandri.

Alla mezz’ora della sfida tra Casertana e Paganese, valevole per la quattordicesima giornata del girone C di Lega Pro, sono stati esposti due striscioni, insieme agli Ultras Mainz, tifosi tedeschi del team di Bundesliga di Magonza che da anni sono legati ai Fedayn Bronx e che stasera erano presenti nel settore distinti dello stadio Pinto. “Gabbo Vive” e “Gabbo Lebt” (l’equivalente in lingua tedesca) commemorano il tifoso laziale che viene ricordato con il coro “Gabriele Sandri”. Un’intonazione, applaudita da tutto il resto dello stadio che non dimentica una tragedia che tanto male ha procurato al calcio.