Grimaldi ed il match-point fallito dal Gladiator: “Meritavamo di più col Gragnano. Siamo in dirittura d’arrivo per la salvezza, peccato per la solita amnesia difensiva”

Teore Grimaldi, allenatore del Gladiator (foto SportCasertano.it)

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Il Gladiator rimanda ancora l’appuntamento con la salvezza matematica. E’ vero che con 44 punti si possono dormire sonni tranquilli, ma fino a quando non c’è la certezza si ha la sensazione che il traguardo prefissato a dicembre non arrivi mai. Anche col Gragnano è mancata quella determinazione sotto porta per condurre in porto tre punti che sarebbero stati decisivi, invece il pareggio fa salire un altro gradino nella scalinata che porta alla permanenza aritmetica in Serie D.

MATCH-POINT SCIUPATO. Dalle parole di Teore Grimaldi traspare un certo rammarico per la gara contro i Pastai: “E’ una partita che potevamo vincere. Abbiamo costruito numerose occasioni da rete nel primo tempo, ci siamo portati anche in vantaggio, poi ci è capitata la solita amnesia difensiva non siamo riusciti a prevalere alla fine. Siamo arrivati stremati alla fine, credo che meritavamo qualcosa in più. Oramai siamo in dirittura d’arrivo, dobbiamo stringere i denti”.

LA REAZIONE. Per i neroazzurri pronta risposta alla prestazione incolore di Castrovillari: “Buon riscatto, anche se a Castrovillari è mancata la cattiveria in certe situazioni, perché credo che in altre abbiamo offerto una discreta prestazione. E’ logico che oggi è andata molto meglio come approccio ed intensità. Infatti, nella prima frazione, n più di qualche occasione potevamo passare in vantaggio”.

IL PASSAGGIO DI PROPRIETA’. La novità societaria, con il probabile passaggio di proprietà alla cordata sammaritana, ha avuto un peso relativo nel clima del gruppo: “Come non ha intaccato momenti negativi, neanche ora. Siamo in attesa anche perché non l’abbiamo mai fatto trapelare che abbiamo passato dei momenti non proprio di stabilità. Per certi versi le vicende societarie si ripercuotono nell’aspetto tecnico. Noi abbiamo cercato di defilarci da queste storie che per certi aspetti ci appartengono, per altri no. A noi appartengono per lati prettamente economici. Noi abbiamo fiducia ed aspettiamo”.

LA FRATTESE. La salvezza matematica, che sembra vicinissima ma sta latitando ad arrivare, potrebbe arrivare dopo le festività pasquali allo “Ianniello” di Frattamaggiore, stadio di casa di Teore Grimaldi con cui ha ottenuto il doppio salto dalla Promozione alla Serie D: “Manca poco per la salvezza ed ora a Frattamaggiore sarà una bella sfida. Vediamo cosa succede nelle tre gare finali. Dobbiamo stare attenti, racimolando qualche altro punto. Ci abbiamo provato ieri, ma col Gragnano non era facile. Loro hanno svolto una partita difensiva e non era facile trovare facilmente gli spazi giusti”.