Santa Maria la Fossa, Parente “ringrazia” il rinvio: “Ora siamo al completo e possiamo puntare alla parte nobile della classifica”

Il difensore Parente

La sosta natalizia che si chiude questo fine settimana è stata salutare per il Santa Maria La Fossa. Dopo un girone di andata altalenante, nel week end si riparte da Sant’Agata de’ Goti.

Innesti di mercato ancora più amalgamati con il resto del gruppo ed infortunati recuperati: l’ulteriore settimana a disposizione prima della ripresa, prevista sul campo della Virtus Goti, non è certamente dispiaciuta alla formazione capitanata da Luigi Parente. “Siamo pronti – dice il leader della formazione fossatara -. Ci siamo preparati bene e finalmente abbiamo, tranne Avolio squalificato, la squadra al completo. Nell’ultimo mese e mezzo di campionato questo non era successo e lo abbiamo pagato in termini di risultati e di classifica. La scorsa settimana non eravamo ancora tutti al massimo, tutto sommato – sorride – è stato positivo non giocare”.

Per conquistare l’obiettivo stagionale, individuato in una salvezza tranquilla. “E’ quello che speriamo – conferma Parente -. Credo che possiamo raggiungere il centro classifica e che valiamo almeno il settimo, ottavo posto. Questo era e rimane il nostro obiettivo: all’inizio siamo partiti benissimo, poi la sfortuna e qualche brutta prestazione ci hanno penalizzato oltre i nostri demeriti”.

Anche perché una cosa è certa: questa squadra, come dimostrato nel girone di andata, può vincere (lo ha fatto in casa dell’Albanova, terza) e perdere (come a Cimitile, contro la terz’ultima) contro chiunque. “Certe sconfitte – confessa il capitano – sarebbe stato meglio evitarle ma dagli errori si impara. Siamo una squadra giovane ed a lungo andare si è sentito. Con un pizzico di esperienza forse non sarebbe successo. Ma l’importante, ribadisco, è non ripeterli”.