IL GLADIATOR FA RISORGERE LA TORRES. Neroazzurri ancora imprecisi, per i sardi la prima vittoria stagionale



Aniello Vitiello in Torres-Gladiator (foto Sanna)

SASSARI – Brutto tonfo per il Gladiator a Sassari. La trasferta in Sardegna è ancora nefasta per i neroazzurri di Clemente Santonastaso che soccombono con il punteggio di 2-1 allo stadio “Vanni Sanna”. Soprattutto nell’arco del primo tempo si è assistito ad una prestazione vivace da ambo le parti. Tante chance da una parte e dall’altra, la differenza la fa ancora una volta la finalizzazione, con i sardi che segnano due volte ed i sammaritani che vanno in goal solo nel recupero. Troppo poco per un Gladiator che colleziona la quinta partita senza vittoria e che fa risorgere la Torres, al primo successo stagionale. Di Pietro & soci vengono sorpassati dal Lanusei ed a quota 11 punti hanno una lunghezza sopra la zona play-out; i sardi salgono a quota 6 e lasciano l’ultimo posto in classifica. Il Gladiator si lecca le ferite ma è chiamato a riscattarsi subito nel prossimo match contro la cenerentola Nola.

PRIMO TEMPO. Impatto come peggio non si poteva per i neroazzurri che vanno in svantaggio dopo due giri di lancette. Taglio di Melli sulla fascia che servito va sul fondo e crossa per l’altro quinto di centrocampo. Solo in area avversaria arriva Bilea che non sbaglia (2’). Non si fa attendere la reazione neroazzurra con un tiro da fuori area di Falco che però si spegne largo sul fondo (3’). Tre angoli consecutivi per i sardi, sul terzo corner brivido per il Gladiator con la palla che attraversa tutta l’area di rigore ma nessuno dei rossoblù riesce a deviare in goal. Forti proteste all’8 per i neroazzurri: su cross deviato di Di Paola contrasto di gioco tra Pinna e Marzano in area ma per Di Mario di Ciampino non c’è nulla. Il Gladiator cresce e sfiora il pari. Falco dribbla due avversari e prova il tiro a palombella ma Frasca fa un bel volo all’indietro e manda in corner (11’). Sul capovolgimento di fronte Fusco ipnotizza Mascia (13’). Buon inizio di Falco, su quel lato la Torres soffre molto il Gladiator. Fin qui per l’11 due cross pericolosi messi fuori da Pinna. Tra i padroni di casa la spina nel fianco è Mascia, buona prova fin qui del classe 2002 che lanciato a rete da Origlio viene fermato solo all’ultimo da Maraucci. La Torres è ancora pericolosa e si divora il raddoppio al 20’. Azione replay del vantaggio. Melli va via, sul cross Bilea è solo a porta spalancata ma da un metro il 3 tira alle stelle. Partita vibrante, il Gladiator si vede annullare un goal a Falco per fuorigioco. Occasionissima al 22’ per Tripicchio. Sul cross di Falco l’attaccante ex Cittanovese arriva da solo davanti a Frasca, che però resta in piedi e si oppone al tentativo: errore sotto porta per il numero 10 che ci riprova dopo poco ma la mira è imprecisa. Dopo venticinque minuti di grande spettacolo, il ritmo cala e la partita si riaccende nel finale. Tripicchio si bene con un tunnel Pinna e sul cross trova un corner: sugli sviluppi il Gladiator spreca (39’). Ci si mette anche la traversa contro i sammaritani. Contropiede innescato da Tripicchio che serve Di Paola, il nuovo acquisto entrato in area calcia e centra la traversa (42’). Il montante ferma anche la Torres al 44’. Contropiede sardo con Origlio che lancia Mascia: l’atleta tira di potenza e colpisce la traversa. Prima di fine primo tempo i sassaresi sfiorano il raddoppio. Ancora Melli che serve Mascia che se ne va sulla fascia e mette un pallone all’indietro che arriva a La Vigna: finta sul portiere ma il tiro è leggermente alto (46’). Si torna negli spogliatoi col punteggio di 1-0 per la Torres.



SECONDO TEMPO. La ripresa parte subito in attacco con la punizione di La Vigna stacca Rutjens di testa ma il numero 2 non centra la porta avversaria (47’). Il Gladiator replica con una punizione di Vitiello che Di Paola corregge per Tripicchio solo in area che però non arriva sulla sfera (48’). Il Gladiator parte forte ma Pinna anticipa il sempre pericoloso Del Sorbo. Il Gladiator aumenta i giri, dopo lunga azione manovrata dal limite ci prova Di Paola ma la palla non gira e finisce fuori di almeno 2 metri (62’). Rinvigorito anche dal fatto che sia il giorno del suo compleanno, Tripicchio è in spolvero con le sue giocate ma non è fortunato in area, come al 63’ quando gira in porta bene ma non trova i pali. Episodio particolare al 66’. Sulla ripartenza del Gladiator Melli recupera palla e tenta il tiro da lontanissimo la deviazione della difesa finisce sui piedi di Rutjens che solo davanti al portiere avversario fa 2-0 ma l’arbitro annulla per fuorigioco dopo averne discusso con il guardalinee. Il raddoppio è solo rimandato di due minuti. La Torres riparte subito con Mascia che davanti al portiere non sbaglia (68’). La gara si innervosisce e subisce alcune interruzioni. Il Gladiator non ci sta e prova a rientrare in partita. Frasca salva tutto all’80’: sul cross di Di Paola mette la palla in ghiaccio. All’84’ Schiaroli abbatte Del Sorbo e finisce anzitempo sotto la doccia per il doppio giallo e conseguente rosso. I sammaritani non demordono ed accorciano le distanze al 93’ con De Carlo: stacco di testa perfetto del giovane difensore che trafigge il portiere avversario. E’ però troppo tardivo il goal per provare a pareggiare, per cui la gara finisce con il punteggio di 2-1 per la Torres.

 

Tabellino: TORRES-GLADIATOR = 2-1

TORRES (3-5-2): Frasca; Pinna R., Rutjens, Schiaroli; Bilea (75′ Ruiu), La Vigna, Pinna S. (35′ Fadda), Origlio, Melli (84′ Bianco); Ponsat (46′ Battista), Mascia. In panchina: Carta, Fois, Soreata, Cocco, Mesina. Allenatore: Archimede Graziani

GLADIATOR (4-3-3): Fusco; Fazi, Maraucci, De Carlo, Di Finizio; Marzano (59′ Coppola), Vitiello (82′ Doto), Falco (82′ Di Monte), Tripicchio (74′ Ferraro), Del Sorbo, Di Paola. In panchina: Maione, Sall, Suppa, D’Errico, Strianese. Allenatore: Clemente Santonastaso

ARBITRO: Leonardo Di Mario della sezione di Ciampino (assistenti: Daniele Tasciotti di Latina e Massimiliano Cirillo di Roma 1)

RETI: 2′ Bilea (T), 68′ Mascia (T), 93′ De Carlo (G)

NOTE: partita a porte chiuse. Espulso: per doppia ammonizione Schiaroli (T) all’84’. Ammoniti: Mascia, Pinna R., Bilea, Schiaroli (T); De Carlo, Fazi, Vitiello, Doto (G). Recupero: 2 nel primo tempo; 5 nel secondo tempo