ON CRAZY STAGE. Pepe: “Orgogliosi della vittoria bis della Coppa Italia del Tre Pini. Camorani? Egregio lavoro e sul record…

Il presidente dei Tre Pini Piedimonte Marcellino Pepe

PIEDIMONTE MATESE – Marcellino Pepe, ospite della ventunesima puntata di Tutti Pazzi per il Calcio Minore, nel “crazy stage” ha raccontato la bellissima realtà del Tre Pini Matese, della quale ne è il presidente, e il successo nella finale di Coppa Italia del campionato d’Eccellenza molisano contro il Campodipietra.

“E’ il secondo anno consecutivo che vinciamo la Coppa Italia, tenendo presente che è la terza finale consecutiva. Abbiamo acquisito molta esperienza rispetto all’anno precedente ma soprattutto anche la mentalità”.

Si può definire la finale di questa competizione un monologo dei Tre Pini?

Credo proprio di si. Il Campodipietra è sceso in campo molto contratto, forse perché ha giocato un po’ l’emozione, eppure nella gara di campionato ci mise sotto di 4 goal anche se poi finì 5-5. E’ una squadra molto valida ma noi siamo stati più maliziosi, sfruttando i loro punti deboli”.

Dopo il percorso da allenatore, Alfonso Camorani, il noto calciatore ex Serie A, da quest’anno siede sulla panchina della compagine di Piedimonte e sta operando davvero bene:

Si sta comportando in maniera egregia. Dall’inizio si sta rimboccando le maniche per lavorare tantissimo per il gruppo e la società, è davvero encomiabile. Come dico sempre a tutti, credo che abbiamo fatti un’ottima scelta e poi i risultati gli stanno dando ragione, si vede già una coppa vinta e i soli 4 punti che ci distanziano dalla prima della classe nella classifica di campionato. Spero che i Tre Pini per lui possa essere un trampolino di lancio per piazze più importanti perché lo merita”.

Ora il Tre Pini detiene il record delle due vittorie consecutive di una squadra nella competizione di Coppa in Molise, l’ultima volta è successo nella stagione 1993/1994:

Noi andiamo sempre a caccia di record, seguiamo con attenzione statistiche e numeri. E’ chiaro che per noi la Coppa Italia è sempre stata una grande competizione quindi ci tenevamo a portarla a casa. Un’esperienza molto formativa sia per la società che per la squadra”.

C’è un po’ d’invidia da parte delle squadre molisana per la vittoria di una squadra casertana come i Tre Pini nel campionato del Molise?

Diciamo di si. Ho sentito e letto molte dichiarazioni da parte di alcuni dirigenti e uomini della politica regionale che invitano le squadre molisane ad impegnarsi di più. Credo che alla fine però tutto questo lascia il tempo che trova”.