Dal nostro inviato Armando Serpe