MONDRAGONE-GLADIATOR, IN PALIO PUNTI PESANTI. Tanti assenti in una sfida delicata

L’esultanza di Liccardi

MONDRAGONE – Mancano ormai poche ore al fischio d’inizio della sfida tra Mondragone e Gladiator, gara valida per la ventisettesima giornata del campionato di Eccellenza Girone A, che si disputerà domani alle ore 15:00 allo stadio “Salvatore Gregorio Conte” della città domiziana. Sarà una sfida tutt’altro che scritta visto l’impellente bisogno di punti che hanno entrambe le squadre.

LA CLASSIFICA. Quarto posto in solitaria per il Gladiator che è a quota 51 punti con quindici vittorie, sei pareggi e cinque sconfitte, quarantacinque gol fatti e ventidue subiti. Lotta per evitare i play-out il Mondragone, che è al decimo posto con 29 punti frutto di sette vittorie, nove pareggi e dieci sconfitte, con ventisei gol fatti e trentatrè subiti.

IL MOMENTO. Nell’ultimo match, le due squadre hanno ottenuto un risultato opposto. Il Gladiator ha battuto in casa la Flegrea con il punteggio di 2-0 grazie alle reti di Di Paola e Liccardi. Tutt’altro che positivo il risultato del Mondragone che ha perso in casa dell’Albanova con lo stesso punteggio rimediando la sua terza sconfitta nelle ultime tre trasferte.

LE SQUALIFICHE ED IL RITORNO. Buone notizie in casa Gladiator e soprattutto per Aniello Vitiello. Il centrocampista, espulso nella gara contro l’Aversa Normanna, era stato squalificato per ben quattro turni, la società neroazzurra però ha presentato ricorso riuscendo ad ottenere la diminuzione della squalifica a due giornate. Avendole già scontate, Vitiello può tornare regolarmente in campo contro il Mondragone. Situazione diversa per quest’ultima squadra, che per la gara di domani dovrà fare a meno degli squalificati Gargiulo, Cavallini e Schettino.

IL BISOGNO DI PUNTI. Da una parte e dall’altra c’è la necessità di vincere per raggiungere al più presto l’obbiettivo prefissato ad inizio stagione. Il Mondragone non può perdere terreno e deve vincere per allontanare ancora di più la zona play-out che dista soltanto quattro punti.  Il Gladiator dal canto suo vuole essere sicuro del quarto posto e cercare di insidiare la terza posizione occupata dall’Afragolese magari con una vittoria esterna che renderebbe queste ultime giornate di campionato più avvincenti.