Volalto in crisi di identità, anche il Cus Torino batte le rosanero

In appena 77 minuti di gara il Barricalla Cus Torino batte 3-0 una Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta mai veramente in partita. E’ il quarto ko di fila delle rosanero in questa Pool Promozione, con il girone d’andata di questa seconda fase che ha portato solamente 2 punti e ben 14 set persi a fronte di appena 6 vinti. Troppo poco per una squadra che adesso ha bisogno di un girone di ritorno con un ruolino di marcia completamente diverso. Perché se si vogliono ancora sognare i play off, magari da posizione favorevole, servirà dare molto di più. A partire dalla prossima settimana, quando ci sarà ancora una trasferta. Si andrà nel fortino di Trento, contro la Delta Informatica Trentino. Avversaria già affrontata due volte: una vittoria per parte, adesso ci sarà la ‘bella’.
PRIMO SET. Dopo un primo iniziale equilibrio ci prova la formazione rosanero ad allungare (muro di Repice) fino al 10-13. L’ace di Fiorio e la fast out di Frigo però permettono alle padrone di casa della Barricalla di impattare a 16. Il successivo ace sempre di Fiorio regala il vantaggio al Cus Torino. Esce Giugovaz (schierata dal primo punto come opposto) ed entra Matuszkova. Caserta però non riesce a recuperare e chiude Vokshi con un bel pallonetto non difeso dalle ragazze di coach Bracci sigla il 25-23.
SECONDO SET. Matuszkova entra subito col braccio caldo e regala un primo +2 (6-8). L’opposto torinese, Coneo, però non sbaglia nulla e con due punti di fila stampa il pareggio a 12. Il successivo errore di rotazione della Golden Tulip Volalto 2.0 porta le cussine ad avere il primo vantaggio del set. Melli in parallela prova a rilanciare la sua squadra (18-20) ma Torino non molla di un centimetro e trova un nuovo pari a 21 grazie all’ace della ex Mabilo. Muro di Fiorino e due set point per il Cus. Ne basta uno: pipe out di Melli e si cambia campo 25-22.
TERZO SET. Partenza di parziale shock per la Golden Tulip: Gobbo stampa subito il +4 (8-4) costringendo coach Bracci a fermare tutto per un time-out. Ma non c’è reazione: attacco out di Matuskova e quindi il muro di Fiorio regalano addirittura il +9 alle padrone di casa del Barricalla Cus Torino (13-4). Caserta sembra non avere stimoli, non riesce a fermare gli attacchi avversari. Entra Giugovaz nuovamente in campo e c’è una prima timida reazione (16-13). E’ sempre Giugovaz a portare -1 Caserta (20-19) ma nel momento decisivo del parziale le rosanero si spengono di nuovo: due muri di fila di Martinelli chiudono set e match. Finisce 3-0 per Torino (25-21 il terzo e definitivo set).