Super Volturno, vittoria convincente contro la capolista Cosenza

Anastasia Riccio, due gol per lei (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

Un super Volturno si impone in casa sulla capolista Cosenza Nuoto per 9-7 nel match valido per la settima giornata del girone Sud di Serie A2 femminile di pallanuoto. Ottima prestazione delle sammaritane sia in attacco sia e soprattutto in difesa (alternando sapientemente pressing e zona) e calabresi apparse un po’ spaesate dall’intensità che ci ha messo la squadra di coach Napolitano, per una volta del tutto soddisfatto a fine partita.  Gli errori grossolani visti in vasca contro il Tolentino non sono stati ripetuti e la concentrazione è stata costante dal primo all’ultimo secondo. Per il Cosenza, invece, si è trattata della prima battuta di arresto in campionato.

 

Antonella Di Grazia si è confermata in un ottimo stato di forma (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

Il Volturno ha messo subito il naso avanti con la rete di Di Grazia che conferma il suo momento positivo. Nisticò dopo un minuto beffa Stellato sotto misura per il pari e Citino è mortifera con una beduina perfetta ai 2 metri. Il Pari arriva grazie a Sara Bergamo, prima del gol a 22” dalla sirena di Greco da fuori. Pare il solito Volturno, anche se più volitivo. Nel secondo tempo pareggiano subito in superiorità con Riccio. Poi le sammaritane iniziano a recuperare molti palloni, complici anche distrazioni delle avversarie e ribaltano il punteggio con Di Grazia che può finalizzare dopo lo splendido assist di Fatone (4-3). Il pareggio di Morrone arriva con un tiro deviato da Stellato che forse non supera la linea di porta. Resta il dubbio, ma Rotondano assegna la rete alle cosentine (4-4). La Pellegrino in power play è precisa e riporta vanti le locali e si va al cambio vasca sul 5-4 per il Volturno.

Bergamo e Masciandaro festeggiano dopo un gol al Cosenza

Nel terzo tempo finisce subito nel pozzetto definitivamente la Citino, dopo due espulsioni ravvicinate e Bergamo griffa il +2 ancora in superiorità numerica (il Volturno farà 4/11 alla fine del match). La forza del Cosenza si vede quando in 20” va in rete 2 volte con la statunitense Screnci in superiorità e poi con Garritano in controfuga (6-6). Bergamo, però, nell’azione successiva trova l’angolino giusto per battere Sena e fa tornare in vantaggio le gialloverdi. Stellato salva anche l’impossibile e il Volturno chiude avanti anche la terza frazione. Gli ultimi 8 minuti vedono il Volturno essere in vantaggio su ogni pallone. Riccio è precisa su assist dell’onnipresente Alessia Fatone, poi la compagine di coach Fasanella perde anche la Garritano per falli gravi e capitan Pellegrino di potenza porta sul 9-6 le ‘spartane’. Stellato compie un altro paio di miracoli prima del gol del -2 di Manna a 58” dal termine con l’uomo in più. Masciandaro recupera palla nell’ultimo assalto con 17” sul cronometro e le sammaritane terminano il match con la sfera tra le mani. Applausi a scena aperta dagli spalti e festa in vasca per le locali, davvero apparse in splendida forma quest’oggi. Grande prova del collettivo con Stellato, Fatone e Bergamo su tutte, ma davvero difficile trovare un’atleta peggiore in campo sulla sponda gialloverde.

Stellato in azione (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

VOLTURNO-COSENZA NUOTO  9-7

(2-3, 3-1, 2-2, 2-1)

VOLTURNO: Stellato, Palmiero, Vitale, Monaco, Zito, Pellegrino 2, Bergamo S. 3, Llacja, Riccio 2, Masciandaro, Di Grazia 2, Fatone A., Genzano. All. Napolitano

COSENZA NUOTO: Sena, Citino 1, Gallo M., Presta, Greco 1, Ferriero, Morrone 1, Gallo B., Screnci 1, Zaffina, Nisticò 1, Garritano 1, Manna 1. All. Fasanella

ARBITRO: Rotondano D.

SUPERIORITÀ: Volturno 4/11, Cosenza 2/8

NOTE: espulse definitivamente Citino (CN) a 6’40” 3T e Garritano a 5’30” 4T. Sprint: 4-0 Volturno. Spettatori 90 circa.