CASERTANA BELLA E CONVINCENTE. Balzo al quinto posto, Virtus Francavilla al tappeto

Pasquale Rainone (Foto Giuseppe Scialla)

CASERTA – La Casertana conquista tre punti d’oro allo stadio “Alberto Pinto” di Caserta. Grazie ad una prestazione positiva contro la Virtus Francavilla, i falchetti del presidente Giuseppe D’Agostino trionfano con il punteggio di 1-0 e balzano al quinto posto in classifica. Sono ben tre, infatti, le compagini che vengono scavalcate in un colpo solo da Castaldo & soci che salgono a quota 35 punti e fanno un bel salto in classifica. La Casertana trova continuità di vittorie in casa, ora serve trionfare anche fuori casa per puntare verso le prime posizioni. E il big match di domenica prossima contro il Catania quarto in classifica, può essere un crocevia importante della stagione.

PRE-PARTITA. Il tandem Raffaele Esposito e Nello Di Costanzo punta sul 4-3-3 con l’attacco composto da Castaldo, Padovan e Mancino. Il duo lancia dal primo minuto il neo acquisto Manuel Pascali che fa così il suo esordio con la maglia rossoblù. Santoro preferito a Romano, mentre Vacca confermato in cabina di regia. Tra gli ospiti Bruno Trocini punta sul 3-5-2, con Sarao e Partipilo terminali offensivi.

PRIMO TEMPO. Approccio vivace sin dal primo minuto per la sfida della ventiquattresima giornata. La Casertana parte forte ed al 7’ costruisce la prima occasione pericolosa. Padovan crossa dalla destra per Castaldo che conclude di prima: Para devia in angolo. Due giri di lancette e l’asse si ripete. Nuovo traversone dell’attaccante di proprietà della Juventus per Castaldo che colpisce di testa: Nordi si salva (9’). Il goleador di Giugliano cerca di ricambiare il favore per Padovan con un’apertura che il portiere intercetta giusto in tempo (11’). Il buon impatto della Casertana viene capitalizzato al 13’. Angolo di Vacca, Padovan riceve e tira ma trova la deviazione del portiere. Il pallone è ancora vivo e Rainone di piatto deposita in rete, siglando il suo terzo goal stagionale. Grande esultanza al “Pinto” per il difensore che veste il rossoblu da diverse stagioni. Dopo il goal, la Casertana arresta il proprio moto perpetuo e si difende dalla reazione dei pugliesi. Gigliotti per Sarao in area: sul tiro Adamonis devia in corner (30’). Ancora biancoazzurri pericolosi con Tiritiello gira di sinistro: conclusione fuori misura (35’). Falchetti nuovamente pericolosi al 38’ con la punizione di Mancino che termina alto sulla traversa (38’). Si torna negli spogliatoi sul punteggio di 1-0.

SECONDO TEMPO. Partita molto meno vibrante nella ripresa. La Casertana gestisce la palla mentre la i pugliesi di Bruno Trocini tentano di alzare il ritmo, con l’intento di conquistare il pareggio. Castaldo e Padovan si danno un gran da fare per creare grattacapi alla retroguardia ma non vengono concessi spazi utili. Al 66’ punizione al limite dell’area per Sarao che calcia sulla barriera. Rossoblu del duo Nello Di Costanzo e Raffaele Esposito di contenimento ma poco incisivi in attacco. I tiri nella porta sono inesistenti, ma al 76’ la Virtus Francavilla ha la grande occasione per pareggiare. Sugli sviluppi del corner di Monaco, Folorunsho fa da sponda di testa per Partipilo che, tutto solo davanti alla porta, cincischia (per la fortuna dei tifosi rossoblu) e Adamonis gli toglie letteralmente il pallone dai piedi, evitando un tiro che avrebbe fatto decisamente male. Scampato il pericolo, la difesa locale presta maggiore attenzione per evitare la beffa finale. Castaldo fa la parte del leone, conquistando diversi palloni importanti, così al triplice fischio la Casertana festeggia il balzo al quinto posto.

 

Tabellino: CASERTANA-VIRTUS FRANCAVILLA = 1-0 (parziali: 1-0; 0-0)

CASERTANA (4-3-3): Adamonis; Blondett, Rainone, Pascali, Meola; De Marco, Vacca, Santoro (59’ Romano); Padovan (79’ Cigliano), Castaldo, Mancino (59’ Gonzalez). In panchina: Zivkovic, Lorenzini, Matese, Muscariello, Longobardo, Moccia, Leonetti. Allenatori: Nello Di Costanzo-Raffaele Esposito

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Nordi; Tiritiello, Marino (80’ Cason), Caporale; Albertini (80’ Puntoriere), Gigliotti (69’ Pastore), Monaco (88’ Zenuni), Folorunsho, Nunzella (88’ Vrdoljak); Sarao, Partipilo. In panchina: Saloni, Cavaliere, Pino, Tchetchoua, Miccoli, Mastropietro. Allenatore: Bruno Trocini

RETE: 13’ Rainone (C)

ARBITRO: Eduart Pashaku della sezione di Albano Laziale (assistenti: Rosario Antonio Grasso di Acireale e Paolo Massimo Maria Campogrande di Roma 1)

NOTE: Ammoniti: Santoro, Blondett, Castaldo (C); Albertini (V). Recupero: 2 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 1.700