Troppa Ischia per il giovane e rinnovato Volturno. Sconfitta all’esordio in C per i gialloverdi

Il Volturno durante un time out (foto: Marco Falco/Sportcasertano.it)

Non si poteva di certo chiedere una vittoria contro ogni pronostico con l’Ischia Marine Club al giovane e rinnovato Volturno di coach Bove, tornato dopo tanti anni in gialloverde, ma i troppi errori ed il poco affiatamento della squadra hanno fatto sì che il risultato finale reciti un 12-3 in favore degli isolani. Comincia male il campionato di Serie C di pallanuoto per il Volturno in un girone che quest’anno vede accorpate compagini campane e laziali e non basta il pubblico amico e l’aver tenuto per quasi due tempi ad una delle squadre favorite alla promozione in B. Il Volturno ha fatto il possibile, ma è calato alla distanza sia fisicamente che mentalmente, nonostante si siano viste buone cose in vasca e si sia portato addirittura in vantaggio.

Abbate, autore di 2 reti per il Volturno (foto: Marco Falco/Sportcasertano.it)

E’ Foniciello a siglare la prima rete stagionale dei sammaritani, dopo una bella azione insistita dei locali. La risposta dell’Ischia tarda ad arrivare ma arriva e il primo quarto di conclude sul 3-1 ospite con le reti di Maglitto in tap-in, di Sibilio in superiorità e di Vitullo. Il Volturno accorcia il gap ad inizio secondo quarto con Pasquale Abbate con l’uomo in più e potrebbe addirittura pareggiare i conti prima con un’azione sfumata e poi con un rigore che Giammarco Abbate para a Buonanno. Disattenzione in inferiorità dei gialloverdi e Palermo, lasciato solo trova la rete per l’Ischia. A fil di sirena poi Tatavitto devia leggermente un tiro di Sibilio che mette fuori causa Russo per il 5-2 e virtualmente la gara termina qui. Dopo il cambio di vasca l’Ischia di coach Izzo è padrona della vasca ed il Volturno commette errori pesanti ai fini del risultato sia in superiorità che nelle rotazioni difensive.

L’Ischia durante un time out (foto: Marco Falco/Sportcasertano.it)

Il terzo parziale finisce 4-0 per gli ischitani con le reti di Palermo (lasciato solo), Vitullo che in ripartenza dopo un gol facile facile divorato dal Volturno beffa i gialloverdi (2-7), Santoro che schiaccia in rete sottomisura e Di Leva da fuori in superiorità. Nell’ultimo tempo c’è lo scatto di orgoglio di Abbate che accorcia sul 3-9. Un altro paio di errori in attacco per i padroni di casa ed arrivano altre 3 reti ospiti. Due gol in fotocopia di Addeo e Maglitto: palla sul palo e poi respinta in rete dagli stessi autori dei tiri. A chiudere i conti ci pensa Sibilio con un pallonetto in controfuga che beffa Llacja, subentrato a Russo nel frattempo. Per Bove c’è ancora molto da lavorare, con una squadra costruita praticamente con tutti ragazzi provenienti dal vivaio sammaritano e tanti giovani. Ma tempo per fare bene ce n’è.

 

Palermo batte Russo (foto: Marco Falco/Sportcasertano.it)

VOLTURNO-ISCHIA MARINE CLUB  3-12

(1-3, 1-2, 0-4, 1-3)

VOLTURNO: Russo, Tatavitto, Letizia, Micco, Iannotta, Chiodelli, Foniciello 1, Buonanno, Abbate P. 2, Di Mauro, Guerriero, Ferrara, Llacja. All. Bove

ISCHIA M.C.: Abbate G., Ricci, Gargiulo, Maglitto 2, Palermo 2, Di Leva 1, Santoro 1, Travaglini, De Chiara, Addeo 1, Vitullo 2, Sibilio 3, Talamo. All. Izzo

ARBITRO: Vildacci

SUPERIORITA’: Volturno 2/5 +0/1 rig.; Ischia 5/9

NOTE: espulsione definitiva per Buonanno (V) a 1’50” 3T. Ammonito Bove (V). Sprint: 3-1 Ischia Marine Club. Spettatori 100 circa.