Un portiere di proprietà della Casertana spinge il Matelica in semifinale di Coppa Italia di Serie D

Michele Avella

CASERTA – Le mani di Michele Avella sulla qualificazione del Matelica alla semifinale di Coppa Italia di Serie D. Il promettente portiere classe 2000 di Ottaviano, in prestito dalla Casertana, ha difeso la compagine marchigiana che mercoledì sera ha battuto l’Ambrosiana, col punteggio di 2-1, nei quarti di finale. Ottimo il campionato del talento vesuviano che l’anno scorso ha svolto il ruolo di terzo portiere della Casertana, all’occorrenza anche secondo, ed ha difeso i pali della Berretti rossoblu di Raffaele Esposito.

PROTAGONISTA. Avvistato nell’Avellino, è stato voluto fortemente dal direttore sportivo Aniello Martone e dal responsabile del settore giovanile Clemente Santonastaso. Da inizio anno è in prestito al Matelica, che attualmente è al secondo posto in classifica nel girone F di Serie D dietro la nobile decaduta Cesena. E mercoledì sera è risultato decisivo per la qualificazione alla semifinale, in cui affronterà il Mantova. Una bella vetrina per una promessa che si sta facendo le ossa e che l’anno prossimo può tornare ad essere utile in maglia rossoblu.