Verso Casertana-Bisceglie, mister Ginestra: “I rossoblù possono recuperare il terreno perduto ma mercoledì non sarà una passeggiata”

Mister Ciro Ginestra (Foto Giuseppe Scialla)

Mercoledì sulla panchina del Bisceglie non ci sarà Ciro Ginestra dimessosi qualche mese per divergenze di natura tecnica con il club nerazzurro. L’ex attaccante del Venezia era presente domenica in occasione del match contro il Rieti e ha potuto esprimere il proprio parere lunedì nel corso di Zona Gol Speciale Casertana. “Partendo dal presupposto che la Casertana ha giocatori fortissimi ed è stata costruita per vincere il campionato, a mio parere lotterà fino alla fine per conquistare un buon posto nei playoff tentando di vincerli e centrare l’obiettivo serie B. La strada è lunga ma l’organico a disposizione è davvero valido”. Mercoledì sarà importante non sottovalutare un Bisceglie che è ancora nettamente inferiore ai falchetti ma che scenderà in campo senza la pressione di dover vincere per forza: “Rispetto a quando c’ero io – prosegue Ginestra –hanno una rosa ancora più giovane. L’errore da non commettere è proprio quello di sottovalutare i pugliesi che sono giovani, spensierati e con un potenziale tecnico che non è certo l’ultimo della classe”. Il girone C della serie C è più vivo che mai, almeno per la lotta playoff e salvezza: “In effetti la Juve Stabia ha un vantaggio importante, vince, diverte, gioca a memoria perché il gruppo è quello dello scorso anno guidato da un tecnico bravissimo come Caserta. Sono i favoriti per la promozione e sarà divertente assistere ai duelli per il podio. Catanzaro, Trapani, il Rende che è giovane e darà filo da torcere a molti. Oggi Casertana e Catania sono le grandi deluse ma hanno tempo per recuperare. Rispetto al passato però c’è un livellamento verso il basso. Non è più la C di qualche anno fa, i valori tecnici si sono abbassati e difficilmente assistiamo a partite entusiasmanti”.