Il Marcianise non perde un colpo e annichilisce anche la Virtus Goti. Fatto un altro passo verso l’Eccellenza

L’esultanza di Parente dopo il raddoppio

Era il big match della terza giornata di ritorno del girone A e il Marcianise conferma i pronostici della vigilia aggiudicandosi una sfida delicata e importante al tempo stesso. Tre punti pieni di carattere per un gruppo che dimostra ogni settimana la propria superiorità.

 

 

 

 

Il rigore di Parente

Senza mister Valerio squalificato, il Marcianise insegue i tre punti per riprendere a volare verso l’Eccellenza ed estromettere definitivamente i sanniti dalla lotta promozione. Out Famiano e Izzo per infortunio, in panchina c’è mister Michael Setaro. Attacco affidato ai centimetri di Parente, l’estro di Perfetto e l’imprevedibilità di Allegretta. Centrocampo e difesa sono guidati dall’esperienza di Pingue, Pucino e capitan Iovinella.

L’incontro si sblocca immediatamente. Dopo un minuto Stanzione esce a valanga su Parente ed è rigore. Lo stesso attaccante si presenta sul dischetto e spiazza il portiere. Marcianise subito in vantaggio. I padroni di casa dominano la scena e sfiorano il raddoppio su angolo di Perfetto con la palla che dama in area e poi in spaccata Iovinella spedisce alto. Il Goti prova a cambiare passo e pur senza mai impensierire Mormile aumenta il ritmo e mette pressione agli avversari. E al 26’ progressione centrale di Capasso che lascia partire un destro fuori di poco. È il primo serio tentativo biancorosso. Alla mezz’ora proteste sannite per un angolo non concesso e mister Del Prete viene allontanato per essere entrato indebitamente in campo. Gli animi si scaldano e ogni contatto è un duello. Poi Perfetto non arriva su un cross di Allegretta e 2-0 che non si concretizza. Finisce con due minuti di recupero una prima parte di gara giocata con grande agonismo.

La festa biancazzurra a fine gara

La ripresa si apre con un occasionissima per la Virtus Goti: batti ribatti al limite dell’area con sfera che finisce sui piedi di Capasso e l’attaccante da ottima posizione manda oltre la traversa. Sembra la riscossa ospite e invece il due a zero lo firma Parente al nono minuto con un gol strepitoso. L’attaccante intercetta palla sulla tre quarti e lascia partire un tiro dai 20 metri che finisce all’incrocio dei pali. È una mazzata tremenda le speranze biancorosse di rimettere la partita sui binari dell’equilibrio. Per il Marcianise si aprono spazi interessanti; al quarto d’ora ci prova Portente con un tiro dal limite ma Stanzione non ha difficoltà a bloccare. Ci prova anche Allegretta con un’azione personale ma schiaccia troppo e sfera a lato. Girandola di sostituzioni poi il triplice fischio sancisce un successo preziosissimo per i marcianisani. Vantaggio immutato sulle dirette concorrenti ma una giornata in meno e un passo in più verso la meta.

MARCIANISE: Mormile, Pucino, Portente, Delli Paoli, Iovinella, Vertuccio, Maietta (68′ Guglielmo), Pingue, Parente (84′ Giunta), Perfetto, Allegretta. All. Setaro

VIRTUS GOTI: Stanzione, Pace, Scognamiglio, Crispino, Guarino, Romano, Parente, Rea (68′ Pelella), Orefice (55′ Mazzara), Capasso, Iodice. All. Del Prete

ARBITRO: Mascolo di Castellammare di Stabia

RETI: 1’ Parente (rig.), 54’ Parente

AMMONITI: Orefice, Pucino, Allegretta, Pingue,  Romano, Perfetto, Scognamiglio