Mondragone-Giugliano, la sfida equilibrata tra l’amore mai sbocciato e il fortino interno

Aldo Papa del Mondragone (foto Mario Fantaccione)

MONDRAGONE – Domani pomeriggio al “Conte” di Mondragone alle ore 14,30 si incontreranno i padroni di casa ed il Giugliano, la seconda forza del campionato è alla ricerca di una vittoria per inseguire la Frattese distante sei punti in campionato, una rimonta che deve partire dall’ostica trasferta a Mondragone. I padroni di casa sono di tutt’altro avviso e vogliono guadagnare punti salvezza e mantenere, anzi aumentare, il distacco dalla quintultima che attualmente è di tre punti, un match particolare e che si prospetta abbastanza equilibrato nonostante il grande peso offensivo dei tigrotti. I gialloblù possono contare su un reparto offensivo stellare composto da top player come Murolo, Caso Naturale, Manzo e non per ultimo il capitano Dino Fava Passaro, nativo di Formia, ma aurunco a tutti gli effetti, si tratta sicuramente di una sfida speciale, una sorte di derby nella sfida per l’ex attaccante dell’Udinese. Tra Dino Fava Passaro ed il Mondragone c’è sempre stato un certo feeling, ma di contro c’è un matrimonio mai nato, un amore mai totalmente sbocciato che ad ogni finestra di mercato sembra ritornare, ma nel calcio mai dire mai.

Fortino casalingo. Il Mondragone ha però dalla sua parte, soprattutto dalla cura Papa, il favore del campo poichè la squadra granata ha conquistato ben 13 dei suoi 21 punti al “Conte” rendendo la vita difficile ad ogni avversario incontrato. La Frattese capolista ha vinto solamente di misura al “Conte” nella prima uscita nel neo-tecnico Papa, mentre ad inizio dicembre è stata l’Afragolese a doversi fermare in terra domitiana con un pari senza reti. La sfida di domani pomeriggio si prospetta scintillante ed aperta a qualsiasi risultato, da una parte c’è il grintoso Mondragone mentre dall’altra il Giugliano che ha il miglior attacco ed è una macchina da goal.