DSS Casale, sprechi e rimpianti: una cinica Sessana porta a casa tre punti d’oro

I due capitani a centrocampo

Va alla Sessana lo scontro play-off dello “Scalzone” contro la DSS Casale. I gialloblu si impongono per 1-2 con una zampata nel finale del decisivo Mario Quintigliano. Primi minuti di studio e  DSS Casale che al 5′ si fa vedere con un’incursione di Pellegrino che non trova nessun compagno appostato sul primo palo. La Sessana risponde tre minuti dopo con un diagonale di Bianco che esce fuori alla destra di De Lillo.

La DSS Casale

Al 13′ è Scotto a provarci su calcio piazzato, pallone che sfiora il palo e va sul fondo. Al 20′ primo episodio chiave della partita con l’arbitro che manda anticipatamente sotto la doccia Iannelli e Christian Quintigliano per reciproche scaramucce. Al 36′ vivaci proteste della DSS Casale che reclama un rigore per tocco di mano in area su tiro di Barrow, l’arbitro però non è dello stesso avviso e lascia proseguire. Occasionissima Sessana al 39′: Capaldo svirgola il pallone favorendo Bianco che va al tiro in diagonale, De Lillo è super e si oppone di piede. Numero uno locale protagonista anche due minuti dopo su una conclusione di Puzone sul primo palo ben neutralizzata. Al 43′ protesta dei padroni di casa per un altro penalty non concesso sempre per un tocco di mano in area. Prima del duplice fischio c’è ancora tempo per l’ultima emozione. Nel terzo minuto di recupero infatti Esposito indovina la traiettoria giusta su un calcio di punizione dal limite dell’area e sorprende De Lillo piazzando il pallone nell’angolino basso.

L’A.C. Sessana

Nella ripresa la DSS Casale cerca l’immediato gol del pari: Monti al 49′ scaglia un gran destro dal limite dell’area deviato in angolo della retroguardia ospite. Al 61′ è Cantelli a provarci con un diagonale dalla destra ma Cortese si allunga quel tanto che basta per deviare il pallone in angolo. Poco dopo lo stesso numero 7 viene espulso per proteste. Nonostante l’inferiorità numerica la DSS Casale sembra non subire il contraccolpo e si riversa in avanti alla ricerca del pari. Pareggio che arriva al 74′: Pellegrino viene trattenuto in area da Iandico. L’arbitro è a pochi passi ed indica il dischetto. Dagli undici metri lo stesso numero 11 trasforma il gol che vale l’1-1. Dopo appena sei minuti su un calcio d’angolo ancora il numero 5 della Sessana commette un altro fallo, questa volta di mano, e la DSS beneficia di un altro rigore. Nella concitazione generale espulso anche il capitano dei locali Capaldo. Questa volta dal dischetto va Scotto che si fa parare il tiro da Cortese bravo a distendersi alla propria destra. La Sessana riprende fiducia  e all’81’ gli ospiti reclamano un rigore, ma Di Mase fa continuare. All’88’ svarione del Casale che spiana la strada a Mario Quintigliano, l’attaccante a due passi dalla porta mette dentro il pallone che fa esultare di gioia la panchina aurunca. Cavaliere negli ultimi istanti prova il tutto per tutto mandando a saltare in avanti il possente Galoppo ma termina 1-2. Successo fondamentale della Sessana che approfitta della sconfitta del Vitulano portandosi a -1 dal secondo posto e +5 sul Casale. Sconfitta non facile da digerire invece per la DSS che vanifica le tante occasioni create. Da sottolineare l’ottima accoglienza e la massima collaborazione nella gestione della partita da parte delle due società.

TABELLINO

DSS CASALE – A.C. SESSANA 1-2

DSS CASALE: De Lillo, Garofalo (87′ Lisetto), Monti, Schiavone, Galoppo, Barrow (59′ Natale), Cantelli, Capaldo A., Iannelli, Scotto (83′ Campomaggiore), Pellegrino. A disp.: Nugnes, Gaspari, Bouchoucha, Capaldo E., Ferraro. All.: Cavaliere Pasquale

A.C. SESSANA: Cortese, Marcigliano (67′ Quintigliano M.), Grimaldi, Quintigliano C., Iandico, Esposito, Puzone, Talitro, Martino, Bianco, Antinucci. A disp.: Papa, Corbo, Zuccheroso, Russo, Messa, D’Onofrio A. All.: Quintigliano Carmine

MARCATORI: 45’+3 Esposito, 74′ Pellegrino, 88′ Quintigliano M.

ARBITRO: Giovanni Di Mase di Nola

NOTE: Ammoniti Cantelli, Capaldo, Galoppo, Scotto (C); Martino, Iandico, Puzone, Esposito, Bianco (S). Espulsi: Iannelli, Cantelli, Capaldo A. (C); Quintigliano C. (S)