Mister Squillante dice Casertana: “Il 2019 sarà il suo anno e vi dico come la rinforzerei a gennaio. Martone l’uomo del risorgimento rossoblù”

Mister Squillante

Mister Gigi Squillante era presente domenica a Cava dei Tirreni in occasione di Cavese-Casertana, commenta il 2018 rossoblù e svela ciò che si attende dai casertani. “I gironi di ritorno sono campionati completamente diversi. Da quello che ho visto in questa prima parte di stagione la Casertana ha le potenzialità per risalire. Lo ha dimostrato a Cava in un derby affatto semplice in cui doveva vincere per avere una iniezione di fiducia. In questo 2019 si parlerà di Casertana nel girone C perché la squadra ne ha passate di ogni. Nel calcio ci vuole anche fortuna per vincere e bisogna ammettere che i falchetti fin qui non ne hanno avuta. La società non ha bisogno di essere difesa perché parlano i fatti: una campagna acquisti strepitosa, la Casertana è stata la regina del calciomercato anche se si paragona a quella di Catania, Catanzaro e Trapani che hanno speso di più. Forse troppo entusiasmo il giorno della presentazione in cui sembrava avessero già vinto ma ci può stare perché una piazza come Caserta trasmette entusiasmo vivo”.

Gigi Squillante

Il tecnico poi parla dell’operatore del direttore Martone ammettendo: “Lo conosco da tempo e ho sempre apprezzato il suo impegno e la dedizione. E’ riuscito a portare a Caserta giocatori come Vacca, Floro, D’Angelo, Castaldo, Blondett, tutti calciatori top player che hanno scelto Caserta per il progetto e per la voglia di vincere. In estate si era iniziato il ritiro con ambizioni totalmente diverse da quelle attuali. E’ chiaro che poi arrivano altri calciatori che hanno bisogno di tempo per mettersi in forma. Se poi si infortunano la colpa non è certo della dirigenza. E poi vorrei ricordare che il primo anno con D’Agostino fecero un miracolo centrando anche i playoff salvando la Casertana dal fallimento. L’anno scorso un girone di ritorno da prima in classifica e ovazioni di tutto l’ambiente e addetti ai lavori. Nello Martone lo considero come il risorgimento del calcio a Caserta. Hanno programmato ogni cosa nei minimi dettagli, hanno investito sul settore giovanile e hanno le idee chiare”.

Sull’aspetto tecnico aggiunge: “Credo che Esposito sia il tecnico ideale per il 4-3-3. Lo conosco perché l’ho allenato per due anni e ho un grande rapporto con lui. Lo stimo molto e la Casertana è in mani sicure”. Mercato aperto, Squillante rinforzerebbe così la rosa: “Servirebbe un difensore esperto con centimetri che possa dare fisicità al reparto. Prenderei un centrocampista e due esterni forti adatti al 4-3-3 e credo che la società stia già lavorando per i rinforzi”.